you reporter

POLITICA

Autonomia ad alta tensione

Zaia e Fontana: “Premiamo i virtuosi”. I governatori del Nord costringono Salvini in trincea: “Non accetto altri no”. Vedremo

Autonomia ad alta tensione

22/07/2019 - 22:15

I governatori di Veneto e Lombardia, Luca Zaia e Attilio Fontana, sanno bene che a questo punto sulla partita dell’autonomia si giocano tutto, a partire dal grandissimo consenso su cui possono contare nelle rispettive regioni.

E lo sanno al punto che il loro pressing più che sul premier Conte (che al di là delle parole istituzionali da parte loro non sembra godere di grande stima, diciamo così) a questo punto è tutto puntato su Matteo Salvini. Loro hanno messo in mano al “Capitano” la pistola fumante per farla finita con il governo gialloverde. Resta solo da vedere se, e quando, Salvini deciderà di sparare. “

Per governare bisogna passare dalle autonomie. Non accettiamo un no come sta invece succedendo”, ha detto ieri Salvini. “Abbiamo aspettato anche troppo... Non accetterò più un minuto di stare al governo con chi dice no”.


Intanto Zaia: “I vantaggi dell'autonomia sono l'efficienza e la responsabilità, non si creerà un Paese di serie A e di serie B. Basta con questa manfrina...”. Poi va sul concreto: “Se ci sono ancora regioni che vedono i loro cittadini costretti a fare le valigie per andarsi a curare fuori regione il problema non è proprio dell'autonomia... Non credete?”.

Il servizio completo sulla Voce di Rovigo di oggi 23 luglio

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl