Cerca

Occhiobello

Outlet, Confesercenti: “Bene ma andiamoci cauti”

Ma la minoranza consiliare di Occhiobello è ottimista: “Ricadute positive per le aziende del territorio”

Outlet, Confesercenti: “Bene ma andiamoci cauti”

C’è attesa, fiducia, ma anche un po’ di - legittimo - sospetto attorno all’operazione che ha portato al passaggio di mano alla guida dell’Outlet di Occhiobello. Del resto, troppe volte, il mondo economico (ma anche quello politico) del Polesine è rimasto scottato dalla vicenda del villaggio commerciale di Occhiobello, prima con l’apertura, poi con le fasi alterne dello sviluppo, infine con la tormentata telenovela del rilancio. Comprensibile allora che adesso, il cambio di proprietà - dopo mesi di trattative - che ha portato l’Outlet Village nelle mani della società Dawn Asset Global Limited Ltd, lasci tutti col fiato sospeso, in attesa di scoprire i contorni dell’operazione, finalizzata mercoledì ma che sarà presentata soltanto a settembre dal nuovo amministratore Stephan Jedynak affiancato dai rappresentanti della nuova proprietà.

E non si fa prendere da facili entusiasmi, per primo, il presidente di Confesercenti Rovigo Vittorio Ceccato, che preferisce attendere gli sviluppi della vicenda prima di cantare vittoria. “Preferisco valutare con estrema prudenza - dice, molto chiaramente - in quanto il passaggio di proprietà, in sé, può voler dire tutto come niente. E allora, prima di commentare bisogna attendere e capire quali saranno gli interventi e gli investimenti che questa nuova società intenderà fare per rilanciare la struttura”. Del resto - ricorda Ceccato - “anche le precedenti gestioni avevano annunciato cose grandiose e invece, poi, abbiamo visto tutti come è andata. L’acquisto da parte di questa società straniera, di cui non sappiamo quasi niente, significa ben poco. Potrebbe fare del bene, ma anche no”.

Si spinge oltre, invece, la minoranza consiliare di Occhiobello, rappresentata dalla capogruppo Irene Bononi: “I contorni dell’operazione - dice - non sono ancora stati pubblicamente delineati, per cui attendiamo la conferenza stampa annunciata per settembre”. “In ogni caso - aggiunge - credo che si tratti comunque di una buona notizia per il territorio, che anche l’amministrazione precedente (di cui la Bononi faceva parte, come assessore, ndr) si augurava e attendeva da lungo tempo”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy