you reporter

MALTEMPO

Trovato il rimedio anti allagamenti

Saranno installati dei generatori per evitare che l’impianto di pompe vecchio “salti”

Trovato il rimedio anti allagamenti

Esito più che positivo per il confronto tra amministrazione comunale, Acquevenete ed Ato Acque sul tema degli allagamenti.

Dopo gli ultimi temporali e le frequenti segnalazioni di allagamenti in alcune zone della cittadina, l’assessore all’Ambiente Stefano Segantin e l’assessore ai Lavori Pubblici Fabrizio Capuzzo hanno incontrato lo scorso martedì i tecnici delle aziende per parlare principalmente della problematica del mancato funzionamento delle pompe di sollevamento. “Devo dire che l’incontro è stato più che positivo – commenta l’assessore Stefano Segantin - Dal vertice è emerso che purtroppo abbiamo a che fare con un impianto vecchio, che presenta problemi di portata. Oltre a questo, abbiamo appreso che le pompe, funzionando a corrente elettrica, si bloccano perché i nubifragi fanno scattare i contatori. Non essendoci più corrente elettrica che faccia lavorare le pompe, quindi, l’acqua esce nell’unico modo possibile, provocando allagamenti. Assieme all’ingegner Milan ed i responsabili di Acquevenete, che ringrazio per la cordialità, abbiamo valutato la situazione. Non ci è stato nascosto che il problema che i cittadini lamentano da tanti anni in via Cà Mignola e in zona piscine è plausibile, dal momento che le pompe sono vecchie e l’impianto sottodimensionato ormai è insufficiente. In attesa di una rivisitazione del sistema di sgrondo delle acque meteoriche, si è pensato quindi di installare provvisoriamente dei generatori che permettano alle pompe di non bloccarsi. Insomma, grazie a questo incontro abbiamo avuto delle risposte, e già che Acquevenete si impegni ad intervenire lo trovo un dato positivo. Da parte loro c’è stata massima collaborazione e trasparenza, trovo che tra enti dovrebbe sempre essere così”.

“Visto che la scorsa settimana il Pd locale ha attaccato la maggioranza proprio sul tema allagamenti – aggiunge Segantin – vorrei evidenziare che ci è anche stato fatto notare che nessuno delle precedenti amministrazioni mai aveva avvertito del problema. Mi stupisce che, essendo tanti anni che si presenta, il problema non sia mai stato affrontato prima e che nessuno se ne sia mai interessato”.

Infine, Segantin ricorda anche la recente sistemazione di alcuni punti soggetti a frane. “Vorrei ringraziare il Consorzio di Bonifica per la collaborazione – conclude l’assessore all’Ambiente – sono molto soddisfatto di come stiamo andando avanti da questo punto di vista”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl