you reporter

SICUREZZA

Rubate le pistole del tiro a segno

Furto da 2mila euro all'attrazione appena arrivata. I giostrai: “Qui a Badia ci hanno già derubato in passato: non vale più la pena venire”.

Rubate le pistole del tiro a segno

Furto ai danni alle giostre, alla vigilia del Ferragosto badiese. A pagarne le conseguenze è stata un’attrazione di “tiro al bersaglio”, una di quelle in cui, con appositi fucili giocattolo, si deve sparare ad alcuni oggetti per tentare di portare a casa qualche premio, nella maggior parte delle volte un peluche o un giocattolo.

“I ladri hanno forzato ed alzato la serranda metallica frontale - racconta Andrea, proprietario dell’attrazione - da qui sono entrati e hanno preso tre pistole di plastica tre 3 fucili per il tiro a segno ed alcuni giocattoli che teniamo in esposizione. L’episodio deve essersi verificato più o meno tra le 23 e mezzanotte: uno degli altri esercenti era all’interno della sua giostra e ci ha detto di aver sentito dei rumori verso quell’ora”.

Difficile comunque, per il momento, quantificare l’ammontare dei danni. Ogni arma si aggira sui 200 euro, per cui il totale potrebbe essere attorno ai duemila euro. I titolari dell'attività hanno fatto denuncia ai carabinieri.

A quanto sembra, peraltro, non è la prima volta che succede un simile episodio. “Siamo stanchi di questa situazione - conclude Andrea - qualche anno fa abbiamo subito un furto nella nostra roulotte mentre eravamo qui. Da allora preferiamo fare su e giù tra Badia e Verona, dove abitiamo, tutti i giorni. Non vale quasi più la pena venire se ogni volta le perdite sono superiori ai guadagni, tant’è che alla sagra di primavera non partecipiamo più”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: Turatti Group
Speciali: Sagra del pesce di Chioggia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl