you reporter

ADRIA

"Tutta la città difenda il giovane discriminato per la pelle scura"

La lista Cavallari 2.0 si mobilita e lancia un appello dopo il caso dell'adriese di 18 anni tenuto fuori da uno stabilimento di Sottomarina

Cavallari: “Così si crea una forte ingiustizia”

Lamberto Cavallari

"Esprimiamo vicinanza e solidarietà al giovane adriese e alla sua famiglia per i fatti gravissimi e inaccettabili verificatesi in un locale a Sottomarina.  La discriminazione razziale che ha subito offende tutti noi e ci mortifica". La lista Cavallari 2.0 prende posizione sulla vicenda che ha toccato un giovane adriese, di origini etiopi, tenuto fuori da uno stabilimento di Sottomarina - la cui attività è poi stata sospesa dal questore per questo e altri episodi, in quanto all'interno "non sarebbero state gradite persone con la pelle scure" (LEGGI ARTICOLO).

"Questi fatti, un tempo rari - prosegue la nota - oggi sempre più frequenti, sono il sintomo di una cultura  incapace di individuare, affrontare e risolvere le criticità e che si limita invece ad ignorare colpevolmente, ad emarginare, ad aggredire chi è diverso da non meglio specificati canoni di normalità. Nello specifico poi l’attacco subito dal giovane adriese rappresenta in modo ancora più macroscopico l’idiozia e l’ottusità di questi episodi".

"Per questo siamo convinti che ciascuno di noi cittadini possa e debba scandalizzarsi di fronte a simili episodi e debba e possa far sentire il rifiuto per una cultura che contrasta con l’umano sentire e con i principi costituzionali su cui si fonda il nostro Paese. Anche il solo silenzio è colpevole: Adria, da sempre terra di integrazione e di rispetto, faccia sentire la sua voce a sostegno del suo giovane concittadino e della sua famiglia!".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: Turatti Group
Speciali: Sagra del pesce di Chioggia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl