you reporter

ADRIA

"In città spaccio, risse e coltelli. Ma loro assumono un accertatore della sosta"

Forza Italia attacca le scelte operate dall'amministrazione in tema di sicurezza urbana

Paga la sosta con Easypark ma la multa arriva lo stesso

“Dopo i gravi episodi delle scorse settimane il sindaco e la giunta mantengono il canonico silenzio che li contraddistingue, più preoccupati di multare i cittadini piuttosto che di garantirne la sicurezza”: è la presa di posizione di Forza Italia, con il coordinatore locale Giorgio Crepaldi.

“I gravissimi fatti evidenziano come sia tutt’ora presente sia nelle zone del centro che in quelle periferiche, un concreto e grave allarme per la sicurezza di famiglie e cittadini. Gli episodi ormai noti dello spaccio incontrollato tra i ragazzini in un noto locale di via Chieppara, l’assurdo accoltellamento nella notte del 22 luglio tra due avventori di un bar, le risse da saloon avvenute solamente a pochi giorni di distanza nei pressi di corso Garibaldi, e la rapina con coltello o taglierino avvenuta il 7 agosto ai danni di una signora lungo il viale della stazione, oltre alle ormai quotidiane notizie di furti nelle abitazioni e danneggiamenti, testimoniano come l’attenzione per le vie della città debba essere massima e come sia necessario mettere in atto politiche per la sicurezza molto più incisive e concrete".

"Eppure - prosegue Crepaldi - nonostante l’evidenza degli eventi e l’insicurezza che serpeggia tra i cittadini, è assordante il silenzio di questa amministrazione ed il suo immobilismo sulla questione, al di là delle solite promesse fatte a caldo di aumento di controlli e assunzioni di vigili, ma che poi non troveranno la loro concretizzazione. Anzi, l’ultima assunzione nel comando di polizia locale riguarda la figura di un accertatore della sosta, segno evidente che è forse più importante aumentare le entrate di cassa per dischi orari o tagliandini scaduti”.

“Eppure l’amministrazione aveva ‘cominciato bene’ con l’assunzione dell’ormai famosa ‘vigilessa civica’ nell’estate dello scorso anno e con l’acquisto del tanto chiacchierato supertelelaser. Lascia quindi l’amaro in bocca - osserva Crepaldi - vedere come l’attenzione per la sicurezza del primo cittadino sia più rivolta alle multe e alle sanzioni stradali piuttosto che ad assicurare la tranquillità del centro e delle frazioni. Certo, il codice della strada è importante, ma Forza Italia ritiene che le forze dell’ordine debbano essere impiegate per assicurare l’incolumità dei cittadini e non per staccare salate e cospicue multe".

"E a poco serve, come ha già fatto Barbierato qualche mese fa, mentire dando la colpa alle precedenti amministrazioni, e quindi anche a Forza Italia, di uno smantellamento del comando di Polizia locale: a partire dall’attuale comandante, per continuare con altri agenti, le precedenti amministrazioni avevano predisposto un piano di assunzioni triennale per sopperire a pensionamenti e trasferimenti che, speriamo, l’attuale sindaco voglia continuare ad attuare fino in fondo. In conclusione, pur dovendo essere sempre garantisti ed attendendo gli esiti dei procedimenti penali per i gravi fatti di cronaca richiamati, come Forza Italia chiediamo a gran voce all’amministrazione comunale quali provvedimenti intenda prendere, e soprattutto in quali tempistiche, per garantire la sicurezza degli adriesi in ogni situazione”.

L. I.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Teatro Sociale di Rovigo
speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl