you reporter

Podismo

Andreella e Chubak super

Battocchio e Moscardo primi polesani

Ancora il maltempo che, come l’edizione scorsa, prova a mettere i bastoni fra le ruote al gruppo degli “Amici della Corsa” che, da 12 anni a questa parte, sempre il 13 agosto, allestisce la “Assieme Franco e Luciano”.

In realtà martedì sera, la pioggia caduta nelle fasi iniziali della corsa, ha mitigato la gran calura.

La risposta degli atleti, in termini di partecipazione, è stata buona, con una quarantina di ragazzi ed oltre 150 adulti, divisi tra la competitiva di sette chilometri e la camminata di circa quattro chilometri. Si inizia con gli 800 metri per i più giovani e sono due belle volate a decidere la gara con Matteo Raimondi (Salcus) che supera Maicol Mozzato (Avis Taglio di Po), mentre tra le ragazze Melissa Pezzini (Centese) sopravanza Marta Gianninoni (Proethics).

Per i più piccoli, nati dopo il 2009, en plein della Discobolo Rovigo nel settore femminile con il primo posto di Lia Crepaldi, seguita da Giorgia Ferrarese e dalla sorella Gemma Crepaldi: al maschile argento per Manuel Barcaro. La gara assoluta vive di continui ribaltamenti in testa, dove si forma un terzetto composto da Luca Andreella (Running Comacchio), Michele Bedin (Atl.Brentella) e Nicola Battocchio (Confindustria Rovigo).

Bedin, plurivincitore della gara e sempre protagonista, prova a staccare i più giovani avversari, che riescono sempre a recuperare il vigile del fuoco padovano.

Il finale è palpitante con Andreella che riesce a staccare di poco gli avversari e va a vincere in 24’29”, precedendo Bedin (24’,32”) e Battocchio (24’,35”).

Quarto posto per il ferrarese Mattia Bergossi, quinto per il portovirese della Discobolo, Davide Corritore: ancora nella “top ten” due polesani, Massimiliano Ruzza (Avis Taglio di Po) ottavo e Federico Pozzato (Porto Tolle) al decimo. Nel settore rosa torna alla vittoria Nadya Chubak, ormai “adottata” dal Delta, visto le sue continue partecipazioni alle nostre gare e alle numerose amicizie del posto: non facile, però, il successo dell’italo-ucraina, sempre tallonata da Giorgia Mancin (Running Comacchio) a poca distanza.

La Chubak bissa il trionfo del 2017 in 27’,45” con la Mancin a soli cinque secondi: terzo posto per un'altra ex vincitrice di questa corsa, Sonia Marongiu che precede la compagna dell’Atletica Brentella, Martina Faggin. Promossa Francesca Moscardo, sesta, bene anche Elena Tuzza dell’Avis Taglio di Po, settima. Successo scontato tra gli Over 70 per Adriano Liviero, dell’Avis Taglio di Po.

Sulla "Voce" di giovedì 15 agosto l'articolo completo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Teatro Sociale di Rovigo
speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl