you reporter

Cavarzere

Parisotto: “Incapaci di governare la città”

Il consigliere di minoranza: “Dal verde alle buche, dalla Cittadella socio sanitaria alle case popolari fino ai soldi per la Notte Bianca”.

Parisotto: “Incapaci di governare la città”

“L’incapacità politico-amministrativa di sindaco, giunta e maggioranza, pur dopo anni di esperienza alla guida di Cavarzere, sta facendo una serie di danni che da tre anni imbarazza persino il partito di Sinistra Italiana che li ha sostenuti”. Inizia con questo duro attacco la disamina del consigliere di minoranza Pier Luigi Parisotto, capogruppo della Lista Tricolore, in relazione alla “lotta intestina” che sta vivendo la maggioranza del sindaco Henri Tommasi, quotidianamente criticata da uno dei partiti che la sostiene, Sinistra Italiana, appunto.

“Vien da chiedersi dove siano spariti il Pd e i due consiglieri di Articolo 1 Liberi e uguali, questi ultimi, privi di riferimento in giunta visto che l’assessore Andrea Orlandin sembra un battitore libero, liberi a parole di dissentire, ma uguali nell’incapacità alla maggioranza, visto che votano sempre e comunque ogni delibera proposta dai colleghi in consiglio” chiosa Parisotto. “Da tre anni proseguono le critiche di Sinistra Italiana dopo che alle elezioni comunali del 2016 aveva sostenuto Tommasi portando in consiglio tre consiglieri: Lorenzo Baracco, Lisa Armarolli e Heidi Crocco, quest’ultima nominata ancora assessore con deleghe importanti - ricorda Parisotto - peccato che i dirigenti di Sinistra Italiana non ci mettano la faccia e quando espongono critiche, tutte vere e sacrosante, non facciano mai i nomi e i cognomi di sindaco, assessori o consiglieri comunali”.

“A partire dalla questione Cittadella socio sanitaria - elenca Parisotto - oltre un anno è passato da quando il Comune e il privato, gestore della Cittadella Socio Sanitaria, hanno ceduto le loro quote di proprietà alla Regione Veneto, perché, come prevedeva un’apposita norma regionale, votata nel dicembre 2017, mettesse a gara pubblica l’intera quota del 100% della gestione e dell’area dell’ex ospedale. Da allora il silenzio di Tommasi e dell’assessore alla Sanità Crocco, proprio del partito di Sinistra Italiana, è stato pressoché totale”. 

L’inefficienza dell’assessore Crocco non termina qui - prosegue - avendo anche la delega agli alloggi pubblici ha tenuto nel cassetto per otto anni oltre un milione di euro, frutto delle vendite di una sessantina di case comunali, portata a termine da me quando ero sindaco, agli inquilini che ne avevano diritto, entro il 2010. Solo ora stanno provando a spendere 400mila euro circa per ristrutturare qua e là 22 vecchi appartamenti, senza però un vero disegno strategico di recupero integrale del patrimonio pubblico comunale. E così dobbiamo continuare ad assistere al degrado delle case comunali e relative aree verdi di via Matteotti e di via Cavour a San Giuseppe, in pieno centro storico”. “E visto che parliamo di verde, come non citare il sindaco che firma una ordinanza per la cura del verde pubblico e per evitare il ristagno dell’acqua nelle aree - fa presente Parisotto - mentre l’assessore ai Lavori pubblici Cinzia Frezzato, dopo aver pensato bene di avviare la sua lottizzazione privata alla faccia del consumo di suolo agricolo, da anni lascia crescere spontaneamente l’erba lungo le vie e in tutti i luoghi pubblici, di fatto tagliando la faccia al proprio sindaco, come l’area a ridosso della nuova casa di riposo, facendo cosi diventare Cavarzere un vero e proprio allevamento di zanzare, senza considerare i pericoli sulle innumerevoli strade arginali”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Teatro Sociale di Rovigo
speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl