you reporter

Verde pubblico

Erba, i cavarzerani ci danno un taglio

Cigli stradali e argini sono incolti: un grande pericolo per la viabilità e gli automobilisti

Erba, i cavarzerani ci danno un taglio

Erba altissima lungo le strade, visibilità a zero e i residenti prendono in mano... il tagliaerba. E’ successo al sottopassaggio della ferrovia, in centro a Cavarzere, in via Piantazza. I residenti della zona, infatti, stanchi di aspettare che chi di dovere provveda allo sfalcio dell’erba, cresciuta ormai ben oltre i limiti del normale, hanno deciso di arrangiarsi da soli: hanno preso in mano la situazione, e pure il tagliaerba, e hanno deciso di risolvere il problema, dato che l’amministrazione comunale sembra non aver dato nessuna direttiva a chi di competenza per lo sfalcio. I fianchi del sottopassaggio della ferrovia, ricoperti di un verde prorompente, non lasciavano modo, infatti, di vedere - dallo stop del sottopassaggio - le auto in arrivo.

Stanchi di rischiare ogni volta un incidente, dunque, i residenti hanno provveduto da soli allo sfalcio, per far sì che si possa avere la visibilità sufficiente ad evitare rischi inutili al volante. “O facciamo un incidente o l’erba la tagliamo da soli”, hanno detto. Del resto, le condizioni delle aree verdi di Cavarzere sono davvero pessimo. E in città il problema è molto sentito: non dall’amministrazione comunale, evidentemente, che non sta dedicando al caso la necessaria attenzione. Ultimamente la “muraglia verde” ha superato i record, non permettendo la visibilità stradale e di conseguenza limitando la sicurezza degli utenti della strada. Le segnalazioni sono molte, da punti diversi punti della città: sia nel centro cittadino sia nelle varie frazioni, argini e cigli delle strade sono incolti, e necessitano uno sfalcio urgente.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: 354ª Fiera di Lendinara
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl