you reporter

IL CASO

Postamat spenti contro i furti: clienti infuriati

Un utente particolarmente arrabbiato ha attaccato un biglietto sulla bocchetta dello sportello automatico

Postamat spenti contro i furti: clienti infuriati

"Paghiamo per utilizzare un servizio che non date! Potreste vergognarvi", recita queste parole il foglietto che un cliente delle Poste, probabilmente parecchio infuriato a causa del Postamat spento. Un problema che i clienti lamentano da molto tempo: le Poste, così come si legge anche nella schermata dei postamat disattivati, hanno deciso, per difendersi dai furti, di svuotare i postamat prima del week end e di tenerli attivi e funzionanti solo durante gli orari di apertura degli sportelli.

Questo per evitare che, come successo in un passato abbastanza recente, i malviventi passassero i weekend a far saltare i bancomat o postamat e portarsi via il contenuto, sempre parecchio ingente. Ma svuotare i postamat per difesa non è qualcosa che i clienti hanno ben accettato. Anzi, è partita una vera rivoluzione fatta di esodi e, ora, anche di iniziative di protesta. Come a San Pio X, dove un cliente infastidito ha attaccato il bigliettino con il quale invita le Poste a vergognarsi del servizio non offerto.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: 354ª Fiera di Lendinara
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl