you reporter

UNIVERSITA’

Si spostano gli studenti in centro ma non la biblioteca

I volumi resteranno all’interno dello stabile di viale Marconi, vicino alla stazione ferroviaria

Si spostano gli studenti in centro ma non la biblioteca

Ormai il trasferimento della sede della facoltà di giurisprudenza da viale Marconi, vicino alla stazione ferroviaria, a Palazzo Angeli, sul corso del Popolo, è davvero imminente. Tanto che, il consorzio universitario di Rovigo sta pubblicizzando sui social la nuova sede del corso di giurisprudenza, lodandone le meraviglie.

Ed in effetti, il palazzo è spettacolare e grazie alla Fondazione Cariparo che ne ha finanziato il restauro, potrà finalmente ritornare alla città con una funzione davvero nobile e utilissima per il centro storico: ospitare i corsi dell’Università. Ma non ci sarà la biblioteca.

E lo si scopre scorrendo il sito del consorzio universitario dove alla voce biblioteche compare chiaramente che, per poter sfogliare i libri, gli studenti dovranno recarsi o nel vecchio palazzo dell’università (in viale Marconi), o in zona Censer dove si trova la seconda biblioteca, vicino al cosiddetto “Cubo” l’altra sede del consorzio universitario che si trova in viale Porta Adige. E’ in quelle due vie, infatti, che è indicata la presenza delle biblioteche. Non in centro a Rovigo.

“Da quest'anno la città di Rovigo avrà la propria Università in pieno centro - si legge sul sito della facoltà - Il Corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza dell'Università di Ferrara sarà, infatti, nella nuova sede di Palazzo Angeli. Collocato su Via Angeli, con l’ingresso principale sul centralissimo Corso del Popolo, lo storico edificio è uno dei più importanti di Rovigo. Sia per la bellezza del progetto in stile neoclassico dell'architetto veronese Francesco Schiavi, commissionato dai conti Angeli di Rovigo e terminato nel 1780. Sia per la storia illustre, che ha visto re e imperatori risiedere nelle stanze che saranno ora popolate dagli studenti di Giurisprudenza. Di proprietà del Comune di Rovigo e restituito all'uso grazie alla Fondazione Cariparo, la nuova sede di Palazzo Angeli ha aule e spazi appositamente studiati per ospitare le lezioni, le sale studio, i laboratori, la segreteria didattica e la biblioteca giuridica. In ambienti prestigiosi, a misura d’uomo e tecnologicamente all'avanguardia”.

Insomma, a Palazzo Angeli ci starà davvero tutto. Ma non la biblioteca. Comprensibile, certo, che la biblioteca non ci potesse stare. E si immagina che possa essere una situazione solo temporanea quella di tenere studenti e libri separati.

Ma per il momento risulta paradossale il fatto che studenti e insegnanti si spostino in centro ma i libri no. Per consultare i libri i ragazzi dovranno andare fino in viale Marconi? L’obiettivo non era avere gli studenti in centro? Ma se per studiare devono andare vicino alla stazione, il tentativo di ripopolare di giovani il centro verrebbe un po’ vanificato.

Speriamo che, dopo il trasferimento della facoltà nel bellissimo palazzo centrale si pensi in fretta anche a dove sistemare i libri, magari in un altro bellissimo palazzo centrale. D’altro canto, di vuoti urbani da riempire ce n’è un’ampia, anzi ampissima, offerta.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: 354ª Fiera di Lendinara
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl