you reporter

AMBIENTE

Tornano i tassi, argini a rischio

Questi animali scavano lunghe gallerie all’interno delle sponde dei corsi d’acqua, indebolendole.

Tornano i tassi, argini a rischio

Tornano i tassi in Polesine. A Pontecchio Polesine è stato ritrovato un esemplare di questa specie animale sul ciglio di una strada, purtroppo morto.

Ma sono ormai alcuni anni che il tasso è tornato ad abitare la riva sinistra del fiume Po, dove ha trovato l’habitat naturale per la costruzione delle sue tane: una serie di lunghissime gallerie scavate con le potenti unghie con le quali riesce a realizzare una fitta rete di cunicoli, allargando la propria tana addirittura su più livelli.

All’interno di queste gallerie si possono trovare diverse “camere” con più uscite, da cui far passare le scorte di cibo e dalle quali scappare dall’attacco di eventuali predatori. Si tratta di un animale sicuramente affascinante, che tra le altre cose fa parte delle specie protette, ma che scavando lungo gli argini dei fiumi, e del Po in particolare, può creare pericoli non indifferenti.

Il tasso è un animale che fino a qualche anno fa era molto raro da vedere nella nostra provincia, ma che negli ultimi anni si sta riproducendo molto velocemente anche in Polesine. Non soltanto a Pontecchio, ma in diverse zone del Medio e Alto Polesine, sono state fatte segnalazioni alle autorità, relativamente alla tane di questo animale che, soprattutto in caso di grosse piene de Po, rappresenterebbero sicuramente un pericolo per la tenuta dell’argine e per la sicurezza idraulica.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: 354ª Fiera di Lendinara
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl