you reporter

Il giallo

La mandibola risale a 70 anni fa

Non affidati gli accertamenti legali sull’origine del resto a tutta apparenza umano

La mandibola risale a 70 anni fa

Il colore dell’osso, le smussature degli angoli, a un’analisi empirica, fanno supporre che a tutti gli effetti la mandibola ritrovata mercoledì sulla spiaggia di Albarella appartenga, sì, a una persona, ma che sia molto datata nel tempo.

Per gli esperti militari potrebbe essere addirittura il resto di un corpo che è rimasto nelle acque del Po dalla seconda metà del Secolo scorso e solo ora è stata trascinata fino alla battigia dell’isola deltizia.

Ancora il sostituto procuratore in turno, non ha dato incarico per analizzare accuratamente il resto che a tutta apparenza appartiene a un umano. Ma appare chiaro che la mandibola ritrovata per caso dai turisti che passeggiavano sulla spiaggia dell’isola vip del Delta, era in acqua almeno da 70 anni.

Ovviamente sono supposizioni molto empiriche, ma gli esperti che hanno potuto sequestrare il reperto, hanno segnalato che dalle caratteristiche non è uno scheletro che aiuta a risolvere scomparse recenti.

Il macabro ritrovamento sull’isola nel territorio di Rosolina intorno alle 19.30 circa di martedì scorso.

Sulla "Voce" di venerdì 23 agosto l'articolo completo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: 354ª Fiera di Lendinara
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl