you reporter

Comune

Gaffeo: “Il mercato non si tocca”

“Gli operatori devono restare in aree centrali. Analizzeremo il piano mercatale senza stravolgimenti”

Gaffeo: “Il mercato non si tocca”

23/08/2019 - 19:45

“Il mercato non si tocca”. Il sindaco Gaffeo è stato chiaro e ieri ha ribadito che “la collocazione dei vari mercati settimanali non sarà toccata, credo che attualmente la sistemazione sia ottimale per tutti. Per gli operatori che possono contare su posizioni di passaggio e che favoriscono il loro lavoro, e per le attività commerciali e i servizi in città, in quanto un mercato in aree centrali aiuta l’afflusso di gente in centro e quindi tutti possono trarne beneficio”.

Colpo di spugna, quindi, su ogni ipotesi di spostamento delle bancarelle del mercato. Quello del martedì, in particolare, non lascerà il Corso del Popolo, come invece aveva pensato di fare la passata amministrazione comunale. L’assessorato al commercio della giunta Bergamin aveva già studiato il nuovo piano mercatale, stabilendo che l’appuntamento del martedì mattina, quello principale, avrebbe dovuto traslocare. Erano già state individuate le nuove aree, tra via Grimani, via Sacro cuore e piazzale Di Vittorio. Un trasferimento poi sospeso a causa dell’ancora non definito destino dello stesso piazzale. Il trasloco del mercato non era stato accolto con favore dagli operatori e dalla maggioranza dei commercianti che in più occasione avevano manifestato la loro contrarietà all’assessore Paulon e al sindaco Bergamin. Ora la nuova amministrazione comunale manda in soffitta il piano mercatale che era stato ipotizzato non più di un anno e mezzo fa, anche se mai entrato in vigore.

Gaffeo però ammette che “il piano mercatale, comunque, dovrà essere preso in mano da questa amministrazione nei prossimi mesi. Non credo ci sia bisogno di rivoluzioni, ma qualche aggiustamento andrà fatto. Occorrerà, ad esempio, valutare il numero delle piazzole, quello degli operatori e delle licenze. Insomma una ricognizione a 360 gradi, che andrà fatta in sinergia con le associazioni di categoria e i rappresentanti degli operator ambulanti”.

Nessun cambio in vista nemmeno per gli altri mercati settimanali cittadini, quello del giovedì in piazza Vittorio Emanuele e quello del sabato mattina nel quartiere Commenda. Un capitolo a parte, infine, merita piazza Annonaria: “La sede ideale - dice il primo inquilino di palazzo Nodari - per un mercato coperto e stabile. occorrerà mettere a punto iniziative e idee per rilanciare e valorizzare quest’area nel cuore del centro storico”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl