you reporter

BOARA PISANI

Sfregiata dal cane: ora sta meglio

La bimba, di quattro anni, dopo la grande paura ha già fatto ritorno nella sua abitazione

Sfregiata dal cane: ora sta meglio

Dopo la grande paura, arriva il momento di tirare un sospiro di sollievo, a Boara Pisani, ma anche a Rovigo, dove la famiglia toccata dall’incidente domestico è molto conosciuta e stimatissima. Sta meglio, la bimba, di appena quattro anni, per soccorrere la quale, nel pomeriggio di domenica scorsa, in paese era atterrato addirittura l’elicottero del Suem, nell’ambito di una vicenda seguita anche dai carabinieri della locale stazione.

E’ già tornata a casa, dopo essere stata portata in volo all’ospedale di Schiavonia, nel Padovano, per quello che, inizialmente, sembrava un attacco subito dal cane di casa, con conseguente ferimento al volto. Una ricostruzione dei fatti che si è poi gradualmente modificata e, sotto certi aspetti, ridimensionata.

La piccola, infatti, sarebbe sì stata ferita dall’animale, un boxer non ancora adulto, ma non certamente nell’ambito di un attacco volontario.

Pare, semplicemente, che lei e il cane stessero giocando, quando quest’ultimo, con una zampata accidentale, le avrebbe procurato le gravi lesioni alla bocca e alla guancia che hanno reso necessario il trasporto in elicottero. Gravi non in quanto abbiano messo in pericolo la sua vita, per fortuna, ma perché si tratta di lesioni da medicare in maniera particolarmente accurata, così che non lascino segni permanenti.

Tutto sarebbe accaduto, secondo le prime ricostruzioni, mentre la piccola stava giocando sul tappeto di casa davanti alla televisione con il cucciolo di boxer di famiglia. E’ in questo frangente che l’animale avrebbe colpito con la zampa il labbro della bimba, ferendola fin sulla guancia. Accortisi immediatamente di quello che era successo, anche per il pianto di dolore della piccola, i genitori hanno chiamato subito i soccorsi.

Sul posto sono arrivati i sanitari del Suem a bordo di un’ambulanza, quindi, vista la situazione, anche l’elisoccorso per trasportare la bambina il più presto possibile all’ospedale di Padova. Un intervento tempestivo e decisivo per poter scongiurare il peggioramento della situazione.

Sul posto, sono giunti anche i carabinieri per cercare di capire quello che era successo, facendo i primi rilievi e le prime indagini. Il cucciolone non era mai stato aggressivo e l’unghiata è stata data probabilmente dopo un movimento repentino nell’ambito del gioco, non certo dovuta alla volontà di cagionare del male ad una bambina.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: 354ª Fiera di Lendinara
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl