you reporter

CANDA

Ponte chiuso, incognita cantiere

A breve il vertice per fissare il cronoprogramma per la messa in sicurezza del ponte di Ca’ Giovannelli

Ponte chiuso, incognita cantiere

E’ programmato per settembre il vertice, nella sede Anas di Venezia, per fissare il cronoprogramma per la messa in sicurezza del ponte di Ca’ Giovannelli, nel territorio del Comune di Canda, chiuso al traffico dal 13 agosto scorso per problemi strutturali.

Ad annunciarlo è il sindaco Alessandro Berta, che parteciperà al vertice la cui data esatta, comunque, non è ancora stata fissata. Intanto, lo stesso Berta ha preso contatti telefonici con il sindaco di Badia Giovanni Rossi: insieme, i due hanno deciso di programmare un maggior numero di pattugliamenti nella zona, di confine, da parte degli agenti della polizia locale di Bagnolo e di Badia, per monitorare la situazione soprattutto dal punto di vista del traffico pesante.

La strada alternativa al ponte, infatti, è via Boalto a Pontente, su cui è vietato il transito al traffico pesante. Ma, dalla chiusura del ponte, la situazione è decisamente peggiorata, con molti camion che - particolarmente la mattina presto - percorrono la strada, che rimane pericolosa e non a norma. I controlli, pur sollecitati, infatti, non si sono mai visti.

Ma il problema è complessivo: con la chiusura del ponte, ben poche rimangono le alternative viarie per i camion che provengono da Salvaterra. Per questo non tengono conto del divieto, che va da località Le Giare verso le Quattro Strade.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: 354ª Fiera di Lendinara
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl