you reporter

Degrado

Il tramonto dei templi della dance

Madrugada, Milleluci e Party: della febbre del sabato sera restano solo quattro mura.

Erano i tempi del divertimento. Ora, sono soltanto cattedrali abbandonate. Porto Viro non ha più le sue tre discoteche: di Madrugada, Milleluci e Party resta soltanto il fasto delle notti brave di un tempo, quando questi locali erano pieni di giovani, non soltanto del Delta, con la febbre del sabato sera.

Il Madrugada era una discoteca favolosa. Oggi è un capannone con uno spazio circolare che si affaccia sulla Romea. Imponente quanto abbandonato, di colore grigio con degli accenni di azzurro e l’insegna rossa che ancora resiste. Era in voga negli anni ’80, e i giovani, all’epoca, arrivavano qui da ogni dove: da tutto il Basso Polesine, ma anche dal ferrarese, dal veneziano e oltre.

Un’altra discoteca rimasta nel cuore di tantissimi è Milleluci. Il locale si trova a Contarina e, nonostante il piazzale adiacente sia deserto, la struttura rimane come una vecchia imperatrice a regnare nella città. Negli anni ’70, ’80 e anche ’90 era la discoteca per eccellenza, nella zona: bellissima. Oggi è uno stabile chiuso.

L’ultimo a chiudere è stato il Party. Si trova tra Donada e Contarina, sul cancello c’è la scritta “vendesi”. Quanti venerdì sera in quel locale, quanta moda, tendenza e quante amicizie nate tra quei divanetti. I giovani degli anni ’90 aspettavano il venerdì sera per andare al Party, dove si passava la serata più bella con tanta gente. 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl