you reporter

Badia Polesine

Prima mossa anti-allagamenti

Parte il progetto per scaricare i reflui di via Ca’ Mignola nello scolo Schiesara.

Prima mossa anti-allagamenti

Avviato il procedimento amministrativo per l’autorizzazione all’esercizio e scarico nello scolo Schiesara dell’impianto di depurazione delle acque reflue urbane di via Ca’ Mignola Vecchia, a Badia Polesine. La comunicazione relativa all’avvio del procedimento da parte della Provincia di Rovigo è stata resa nota in questi giorni e inoltrata, tra gli altri, anche al sindaco Giovanni Rossi.

“Si tratta di un provvedimento - fa sapere a proposito l’assessore all’ambiente Stafano Segantin - scaturito dopo che si è verificato il primissimo allagamento nei pressi dell’azienda Borsari”. Si tratta del primo problema relativo agli allagamenti che si è presentato durante questa estate.

L’occasione è comunque utile anche per fare il punto della situazione su quanto si sta portando avanti per risolvere le altre criticità idriche della cittadina. “Per quanto riguarda invece la problematica relativa alla seconda ondata di allagamenti - riprende l’esponente della giunta - che ha colpito la zona che si trova nelle vicinanze dell’ecocentro, posso confermare che la questione è stata presa in carico da Acquevenete. Da quello che mi risulta, l’azienda si sta attivando per mettere a posto la situazione con l’aggiunta di un generatore per evitare che in caso di disagi dovuti al maltempo l’impianto possa bloccarsi e generare allagamenti sulle strade”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: 354ª Fiera di Lendinara
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl