you reporter

Calcio Serie D

L’Adriese si salva nel finale

L’undici di Tiozzo passa in vantaggio e si fa scavalcare, ma riesce a chiudere sul 2-2 a Mestre. I granata acciuffano il pareggio in extremis grazie alla ribattuta di testa di Aliù.

L’Adriese si salva nel finale

L’Adriese soffre, ma acciuffa il pareggio proprio agli sgoccioli della partita disputata allo stadio "Baracca" di Mestre. Un altro pareggio per 2-2 per la formazione granata che, dopo il vantaggio iniziale, subisce la rimonta del team arancioverde ma ci crede fino all'ultimo e strappa il pareggio per 2-2 in pieno recupero grazie ad una ribattuta di Aliú, dopo l'errore dagli undici metri poco prima.

Sono più di seicento (forse meno rispetto al solito, ma molti per un pomeriggio di caldo di settembre) i tifosi a salutare il ritorno in Serie D del Mestre, e la partita non li lascia certo delusi, con tratti di bel gioco e emozioni. Al via, il primo tentativo al 2’ è degli ospiti, con Aliú di poco a lato; poi all’8’ si fa vivo Tonolo con la sua specialità, il tiro dalla distanza che un ottimo Cabras gira in corner.

In vantaggio, però, va l'Adriese al 38’ con una punizione di Pagan che Rosteghin riesce solo a deviare di pugni in uscita bassa ma proprio sui piedi di Nobile che insacca facile.

La ripresa vede, dopo un bel tiro a lato di poco di Corteggiano al 1’, il pareggio immediato del Mestre al 3’ con un rigore concesso per fallo di mani in area di Boscolo Berto e trasformato da Bigoni con un rasoterra all’angolo che fredda l’estremo difensore ospite. Dopo una serie di tentativi con poca fortuna, il migliore quello di Rivi al 15’ (con il centravanti che si libera bene sul lato sinistro ma calcia piano), proprio subito prima del recupero, al 44’, è lo stesso bomber Rivi a risolvere con una bomba da centro area una situazione di batti e ribatti sulle conseguenze di un corner.

Basterebbero sei minuti di recupero per portare a casa i tre punti, ma al 47’ Gritti trattiene in area Beltrame che cade, e l’arbitro concede il rigore tra le proteste degli arancioneri. Sul dischetto va Aliù, reduce da un errore in coppa, e Rosteghin intuisce e devia sul palo, ma sulla ribattuta lo stesso Aliù è il più veloce e di testa insacca per il definitivo pareggio.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: 354ª Fiera di Lendinara
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl