you reporter

Istruzione

Debutto a scuola senza 260 docenti

Domani suona la campanella, ma le cattedre rimangono vuote. Gregnanin (Uil): “C’è tanta passione, che il sistema non paga. Senza contare le classi da mobbing”

Debutto a scuola senza 260 docenti

L’ultima convocazione per il mercato delle cattedre è per il 12 e 13 settembre, un giorno dopo il suono della campanella, alle scuole Bonifacio. Chiamati a essere presenti con un documento di riconoscimento, pena la rinuncia alla nomina, gli aspiranti alle scuole dell’infanzia e della primaria. Mancano soprattutto gli insegnanti di sostegno: 70 posti vacanti, 70 spazi essenziali di attenzione, cura e professionalità, di cui hanno bisogno bimbi e piccoli studenti che più di tutti gli altri hanno bisogno nelle scuole primarie.

In totale, tra infanzia, primaria e secondaria di primo e secondo grado, domani, al suono della campanella saranno circa 260 i posti ancora non assegnati.

“E la provincia di Rovigo - sottolinea Bertilla Gregnanin referente scuola della Uil - è una delle più virtuose, perché ha un meccanismo per cui in un’unica giornata si fanno le nomine e in settimana c’è la possibilità di avere gli insegnanti in cattedra e agli alunni di avere i loro docenti. Una cosa che fa solo la provincia di Rovigo e la fa bene e un’ottima cosa, unica in tutto il Veneto”.

Nella fascia infanzia, ci sono ancora 20 posti da coprire, la scuola primaria soffre soprattutto per il sostegno. Alle “medie” (la secondaria di primo grado) i posti disponibili sono stati assegnati e le graduatorie regionali già esaurite. Ora tocca ai dirigenti assegnare circa 50 cattedre fino al 31 agosto e altre 30 circa fino al 30 giugno, più vari “monte ore” da 7 a 12 ore settimanali.

“Fortunatamente possiamo contare sulla nomina di nuovi dirigenti - sottolinea Gregnanin - perché lo scorso anno è stato un percorso ancora più faticoso a partire dai reggenti. Il problema è che le nomine sono fatte via mail a 10 per volta. In questo modo tra fine settembre inizi di ottobre si può pensare di avere il quadro completo”.

Per la secondaria di secondo grado “le superiori” sono 50 le cattedre vuote fino al 31 agosto e altri 30 circa fino al 30 giugno, più vari “monte ore” ancora da assegnare.

Il servizio completo oggi 10 settembre sulla Voce di Rovigo

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: 354ª Fiera di Lendinara
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl