you reporter

Ceregnano

Lilt e la battaglia contro i tumori

La presidente Bruschi: “Promuoviamo il libro di Ferrante ‘Io vivrò per sempre’”

Lilt e la battaglia contro i tumori

Una serata speciale sabato 7 a Ceregnano per l’appuntamento intitolato “Musica, cultura e prevenzione” organizzato dall’assessore alla cultura di Elisa Chinarello e con la collaborazione della Lilt (Lega italiana lotta tumori).

Ad aprire la serata il sindaco Ivan Dall’Ara: “Ringrazio l’assessore Chinarello, assente per un improvviso imprevisto, per questa iniziativa, sempre attenta ai temi importanti della salute e soprattutto della prevenzione. Ringrazio la presidentessa di Lilt Rovigo, Maria Iside Bruschi per la presenza e l’impegno”.


Subito la presidentessa è intervenuta per spiegare l’intento: “Stiamo facendo questi incontri per promuovere la salute e per sponsorizzare il libro di Patrizia Ferrante, ‘Io vivrò per sempre’ i cui ricavati sono devoluti all’associazione. Ciò che conta è essere dappertutto, affinché la gente sappia che ci siamo. Lilt, infatti, a lungo è rimasta chiusa negli ospedali e ci siamo resi conto che è tempo di riappropriarci del territorio, per aiutare e consigliare. Per questo stiamo lavorando molto per diffondere la nostra presenza”.

Applauditissimo l’intermezzo musicale cantato dalla meravigliosa voce della soprano Jessica Rizzato.

A seguire il dottor Giorgio Crepaldi, dirigente Uoc oncologia medica dell’Ulss 5 ha raccontato: “Collaboro con Lilt da sempre, ma prima di entrare nel vivo della serata vorrei ricordare Renzo Casetta, ex assessore scomparso pochi giorni fa, io ero il suo medico e lui era una persona da cuore grande- dopo un momento di silenzio - ha ripreso - dalla mia esperienza in oncologia vorrei dire che serve sapere che esistono due tipi di prevenzione: quella fatta per evitare che la malattia arrivi, come ad esempio smettere di fumare e la prevenzione secondaria ossia la diagnosi precoce: curare i tumori nella fase iniziale. E’ necessario partecipare alle campagne di screening sapendo che sono 4 i tumori chiamati “big killers” (grandi assasini) quello della mammella, del colon, polmoni e prostata”.

Sulla "Voce" di martedì 10 settembre l'articolo completo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: 354ª Fiera di Lendinara
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl