you reporter

Alto adriatico

Notte di pesca, doppio incidente

Un uomo è ricoverato in prognosi riservata

Notte di pesca, doppio incidente

Dopo il fermo biologico in Alto Adriatico, è ripresa l'attività marinara. Nella prima notte si sono registrati, purtroppo, due incidenti. Un pescatore tunisino imbarcato a bordo del Vichingo è caduto in acqua per cause che rimangono da accertare: l'uomo è stato recuperato dai colleghi dell'equipaggio, che lo hanno salvato dall'allagamento. E' stata subito avvertita la capitaneria di Porto.

E' arrivata in piazza Vigo l'ambulanza del 118 e l'uomo è stato trasportato al nosocomio di Chioggia. Il tunisino ha riportato diversi traumi, al torace e al cranio, è in prognosi riservata ma non è in pericolo di vita.

Sempre la scorsa notte, al largo della costa di Pila, il peschereccio chioggiotto Albino Tanfa mentre faceva manovra ha incrociato un'imbarcazione locale: pesanti le conseguenze per lo scafo, urtato in maniera assai seria sul lato destro e alla cabina di guida. Per fortuna nessun danno alle persone.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: 354ª Fiera di Lendinara
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl