you reporter

Il caso

Parrocchia di Canda in crisi nera

Dopo il mutuo post sisma acceso nel 2012

Parrocchia di Canda in crisi nera

E’ un grido di allarme quello che ha lanciato il consiglio pastorale parrocchiale a tutta la cittadinanza di Canda; l’arcipretale dedicata a San Michele arcangelo versa in una situazione economica a dir poco precaria.

Dopo aver acceso un mutuo per mettere in sicurezza la chiesa danneggiata dal terremoto del 2012, le entrate si sono assottigliate sempre più, la gente frequenta sempre meno la messa e la vita parrocchiale che una volta era il nucleo principale attorno al quale si svolgeva la vita del paese ora è ridotta al lumicino. Per questo il parroco don Torfino Pasqualin insieme al Cpp ha elencato, a malincuore, i numeri di un bilancio in passivo. L’appello non è caduto nel vuoto, anzi ha scosso molti assopiti che hanno cominciato a parlarne e a lanciare qualche idea.

Si è dunque concretizzato il progetto di coinvolgere ed invitare la popolazione ad una grande cena sotto lo stand della Pro loco il prossimo 4 ottobre. La tradizionale fiera di San Michele e Sagra del Gnocco sarà appena terminata e un gruppo di volontari che comprende numerose associazioni si metterà a disposizione per cucinare, servire, animare la serata: i proventi saranno donati alla parrocchia.

Sulla "Voce" di giovedì 12 settembre l'articolo completo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: 354ª Fiera di Lendinara
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl