you reporter

Sagre polesane

Se l'oro giallo di Villa d'Adige è pure buono...

E’ partita la 36esima edizione della Festa della Polenta di Villa d’Adige con una madrina d'eccezione, l'ex ministro Stefani

Inaugurata la 36esima edizione della Festa regionale della polenta di Villa d’Adige. Madrina d’eccezione del primo giorno della manifestazione dedicata all’“oro giallo” è stata l’ex ministro agli affari regionali Erika Stefani, presente per il secondo anno consecutivo, la quale ha richiamato nella frazione badiese un gran numero di sostenitori del partito guidato da Matteo Salvini. Assieme a lei per il momento inaugurale erano presenti il sindaco Giovanni Rossi, la sua vice e parlamentare Antonietta Giacometti, gli assessori Stefano Baldo, Stefano Segantin e Fabrizio Capuzzo e l’assessore regionale Cristiano Corazzari, oltre al presidente del Gruppo polentari Angelo Brenzan e diversi altri sindaci ed amministratori della Provincia.

Una volta tagliato il nastro in piazza San Costanzo, all’ingresso della festa, i presenti si sono diretti all’interno della tensostruttura per gli interventi d’apertura. “Ringrazio chi ha lavorato anche quest’anno per questo evento – ha esordito il primo cittadino - essere sindaco ogni tanto non ti fa dormire la notte, ma stare insieme in serate come questa riesce a ripagare delle difficoltà”. “Sono onorata e felice di tenere a battesimo questa festa – le parole di Antonietta Giacometti - ringrazio la senatrice Stefani, Cristiano Corazzari e il sindaco Rossi per la sua costante disponibilità e per quello che ha saputo trasmettere a me e al mio gruppo consiliare. Grazie all’organizzazione e ai tanti volontari che contribuiscono a questa manifestazione. Un plauso va ad Angelo Brenzan per la costanza e la caparbietà che ogni anno dimostra”.

Dopo la serata inaugurale di giovedì e il concerto dei Dik Dik di venerdì sera, il programma della festa continua sabato 14 settembre con l’orchestra Marilisa Manier e Marco Negri, domenica alle 11 ci sarà la messa sotto lo stand con pranzo in compagnia di Giusy Zenere, mentre alle 21 toccherà all’orchestra italiana Bagutti. La festa continua poi per una ventina di serate in totale, fino a lunedì 30 settembre. Particolarmente attesi sono i concerti del venerdì: dopo i Dik Dik, si esibiranno a Villa d’Adige anche i New Trolls ed i Cugini di Campagna.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: 354ª Fiera di Lendinara
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl