you reporter

LENDINARA

Dal Bunker allo showroom di macchine da caffè

Rinasce la struttura, con il benestare dell'amministrazione comunale lendinarese

Dal Bunker allo showroom di macchine da caffè

Si riaccendono le luci all’ex bar Bunker, la vetrina ormai vuota da troppo tempo davanti al parco di San Francesco in via Marconi. E così ha aperto nei locali uno showroom per macchine da caffè gestito della famiglia Targa, che farà da concessionario a un marchio d’élite per cui il negozio non sarà sempre aperto ma riceverà su appuntamento. “Cercavamo una vetrina – racconta il nuovo gestore – e ho deciso di prendere in affitto questi spazi visto che li conosco bene perché ho gestito io il bar per dieci anni e questo pavimento che c’è oggi è ancora quello che avevo installato io”.

Ma perché visto che c’era un bar non è stato riaperto un bar? A rispondere a questo quesito è il sindaco Luigi Viaro, che si è fermato per l’inaugurazione dello showroom: “L’immobile non era più idoneo come bar e struttura ricettiva e ce l’hanno dimostrato i vari bandi andati deserti”. Numerosi erano infatti stati i tentativi del Comune di Lendinara per fare in modo che i locali di via Marconi venissero riaperti come punto bar e ristoro. “Così come è stato impostato - spiega il primo cittadino - è evidente che non era più consono al servizio interno al parco visto che è rivolto verso l’esterno e non è magari di facile fruizione per i genitori con i figli. Quindi o lo buttavamo giù con ulteriori spese oppure lo assegnavamo con una disponibilità aperta. Chiunque poteva partecipare alla manifestazione d’interesse per la concessione come sala espositiva fatta a marzo di quest’anno, e hanno accettato loro”.

Il parco di San Francesco però non resterà sguarnito di un servizio bar e di un punto ristoro per le tante famiglie che lo frequentano. E lo annuncia proprio Viaro: “Un luogo ricettivo lo faremo invece all'interno del parco, nella zona vicino al bike sharing. Dopo la fase della riapertura del parco, e dopo che abbiamo confermato con la variazione di bilancio la disponibilità finanziaria per la vigilanza, ora va inserito nel parco uno spazio per i servizi. Non l’abbiamo ancora fatto, il bando di assegnazione, perché deve essere inserito nel piano delle aree commerciali. Sarà poi il privato che avrà assegnato il bando a costruire una zona idonea, e il comune gli andrà probabilmente incontro con un affitto gratuito all’inizio”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: 354ª Fiera di Lendinara
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl