you reporter

Badia Polesine

In campo contro la cimice asiatica

L’assessore regionale Pan al convegno di Confagricoltura: “Chiesto lo stato di calamità. Governo ed Europa intervengano”.

Centinaia di agricoltori hanno aderito oggi a “La guerra dei mondi-Lotta alla cimice aliena”, la manifestazione regionale di Confagricoltura Veneto organizzata per lanciare un forte grido di allarme sul flagello della cimice asiatica, che rischia di affossare un settore che in Veneto garantisce oltre 20mila posti di lavoro ed ha un valore di oltre 800 milioni di euro.

“Siamo di fronte ad un problema forse inizialmente sottovalutato - ha esordito l’assessore Pan - anche se noi come Regione ci siamo mobilitati da diversi anni. Abbiamo chiesto lo stato di calamità per cercare di ottenere i fondi necessari a superare il gap di anni che ci vorranno per la sperimentazione degli insetti antagonisti, quale la vespa samurai. Al governo nazionale e all’Europa chiediamo la stessa attenzione riservata alla Xylella”.

Tra gli interventi più applauditi dal numeroso pubblico presente, anche all’esterno del teatro, c’è quello di Albano Bergami, presidente nazionale della sezione frutticola di Confagricoltura. “Dobbiamo intervenire urgentemente - le parole di Bergami - se vogliamo cercare di combattere un problema che speriamo sia solo transitorio. La politica dirà che non ci sono i soldi: balle! Per ‘quota 100’ e per il reddito di cittadinanza si sono trovati, così come per Alitalia. Ma Alitalia conta 11mila dipendenti, mentre, solo in Veneto, l’agricoltura ne fa 20mila. Non bisogna inoltre pensare che una volta liberata la vespa samurai il problema verrà risolto: saranno necessari anni”. 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl