you reporter

Politica

Raito con Renzi? "Ci penso"

Il sindaco di Polesella osserva le mosse del rottamatore

Raito con Renzi? "Ci penso"

A breve incontrerà Ettore Rosato, uno dei deputati che ha seguito Matteo Renzi nella sua scissione dal Pd.

Ma è ancora presto per dire se Leonardo Raito, sindaco di Polesella, e vicesegretario polesano del Pd, entrerà a far parte della nuova galassia politica renziana.

“Vedrò Rosato ed altri esponenti politici - spiega Raito - un incontro già programmato, ma che capita a puntino per cercare di capire cosa succede. Per ora resto in stand-by, alla finestra, come tanti altri credo. Io ho sempre visto con favore l’azione politica di Renzi, anche quando gran parte del partito lo vedeva come corpo estraneo. Ora resto in attesa di capire come si svilupperà la sua nuova formazione politica, se sarà partito o movimento. A dire il vero l’idea di far parte di un partito con consensi risicati non è il massimo. Ma non lo è nemmeno far parte di un partito diviso in correnti, dove l’elaborazione politica è sempre meno”.
Raito, insomma, potrebbe fare un pensierino a seguire Renzi anche se dell’ormai ex rottamatore non ha ben capito, né condiviso “la spinta decisiva per far nascere un governo fra Pd e 5 Stelle. Io continuo a sostenere che una simile alleanza non può che, alla lunga, indebolire il Pd. E guardo ai fatti, in pochi giorni, dopo l’asse con i grillini, dal Pd sono usciti Calenda, Renzi, Richetti, probabilmente Giacchetti, insomma era facile prevedere che ci sarebbe stata una deflagrazione”.

Piasentini pronto ad andare, anche se per ora sono pochi. Ma nel giro di qualche settimana potrebbero essere diversi i dem pronti a seguire Matteo Renzi nel suo nuovo schieramento politico. Raito ha già detto di essere alla finestra, non negando, di fatto alcuno sbocco alla sua situazione di attesa. Altri renziani della prima ora, invece, si erano già allontanati dalle vicende del partito, anche se per motivi diversi, come Federico Frigato e Filippo Silvestri.

Renziano doc era pure Nicola Garbellini, sindaco di Canaro, che però spiega: “Per ora resto nel Pd. E’ il mio partito”, dove quel “per ora” lascia aperte le porte a soluzioni diverse.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl