you reporter

ULSS E OSPEDALE

"Giovani molestate": scoppia il sexy scandalo in ospedale

Sotto inchiesta un notissimo medico, per le pesanti avance. Avrebbe approfittato del suo ruolo

Giovani molestate: scoppia il sexy scandalo in ospedale

Una inchiesta clamorosa, che deflagra tra ospedale e Ulss 5. Un notissimo medico, con incarico di alto livello, risulterebbe indagato dalla Procura di Rovigo per le condotte che avrebbe tenuto nei confronti di giovani donne e ragazze che frequentavano l’ospedale e la Cittadella sanitaria per motivi professionali e di studio.

Le indagini sarebbero in stadio molto avanzato. Potrebbero addirittura essere già chiuse. Numerose le persone, ragazze, ma anche dipendenti dell’Ulss 5 e colleghi del medico, che sarebbero stati ascoltati dalla polizia giudiziaria, nel corso degli accertamenti per cercare di gettare luce sulla vicenda.

Vicenda nella quale i condizionali sono d’obbligo, così come debbono esserlo le cautele, come sempre avviene quando ci si trova in fase di indagini, comunque ancora molto, molto lontani da una sentenza, anche di primo grado, così come da un rinvio a giudizio.

Non a caso, gli inquirenti mantengono il massimo riserbo. Il numero delle persone sentite ha però fatto sì che, gradualmente, qualcosa della brutta storia abbia cominciato a filtrare.

Non sarebbero contestate, a quanto emerge da ciò che trapela, vere e proprie aggressioni sessuali, quanto piuttosto un clima piuttosto pesante, così come pesanti sarebbero state le avance che il professionista avrebbe instaurato con quelle giovani che, per vari motivi, dovevano rapportarsi quotidianamente con lui, per motivi legati alla professio ne che avevano scelto per il proprio futuro lavorativo. L’uomo si sarebbe fatto forte, secondo questa ipotesi, anche del proprio ruolo e della propria autorità.

Ora, chiusa la fase delle indagini da parte della polizia giudiziaria, che ha lavorato per svariati mesi alla vicenda, toccherà alla Procura della Repubblica decidere le prossime mosse. Di certo, una vicenda che ha scosso a fondo l’ambiente dell’Ulss e dell’ospedale. Dove - giusto ricordarlo - lavorano persone che ogni giorno si sottopongono a turni di lavoro pesantissimi, in condizioni critiche, con un unico, grande obiettivo: salvare vite e curare chi soffre.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl