Cerca

Adria

Bressan, il caso arriva in consiglio

Bisco e Tosato nel mirino delle opposizioni.

Bressan, il caso arriva in consiglio

Il consiglio comunale si infiamma ancor prima dell’appello che avverrà questa sera alle 20.45 nell’aula Cesare Zen di palazzo Tassoni. Le minoranze si apprestano, ancora una volta, a un duro attacco nei confronti del presidente Francesco Bisco reo di fare da paravento alla maggioranza anziché svolgere il suo ruolo di garante super partes del civico consesso.

I gruppi di opposizione avevano chiesto di inserire all’odg la complessa questione dell’impianto sportivo Bressan di Borgo Dolomiti dove si sta consumando una tragico-commedia in stile fantozziano. Bisco prima ha dato il suo assenso, poi ha fatto orecchi da mercante lasciando fuori il Bressan dall’odg. Allora Lega, Pd, Fdi, Cavallari 2.0 e Bobosindaco hanno formalizzato la richiesta e così Bisco si è visto costretto a fare un’integrazione agli argomenti già programmati.

Nel frattempo l’assessore Marco Tosato ha cercato una “scorciatoia” per cercare di salvare la faccia questa sera sapendo che lo aspetta il fuoco delle opposizioni. Ha convocato d’urgenza ieri sera le tre società San Vigilio, Us Adriese e Bocar juniors con il dirigente Carlo Gennaro senza coinvolgere, addirittura senza neppure informare, i capigruppo di minoranza.

Ancora non si conosce l’esito dell’incontro ma le premesse non promettono niente di buono. Oltretutto nei giorni scorsi nel centro sportivo si sono registrati momenti di forte tensione, con rissa sfiorata. Infatti la struttura si è trovata a ospitare circa 150 ragazzi contemporaneamente, ben oltre le capacità, soprattutto dal punto vista igienico sanitario.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy