you reporter

CICLISMO

Ciclo Delta, domenica da incorniciare

Una giornata veramente da ricordare

Una domenica fantastica per i soci del Ciclo Delta 2.0 che hanno partecipato in massa alla Granfondo Prosecco Cycling con partenza ed arrivo nella bella piazza Marconi nel centro di Valdobbiadene, per l’occasione addobbata da gran festa. Una organizzazione perfetta anche nei minimi particolari, con fiumi di prosecco, sin dal sabato al ritiro dei pacchi gara.

La manifestazione di Valdobbiadene era proposta ai quasi 2mila partecipanti con molte variabili. Era possibile fare gara singola o di gruppo, ma, come ha scelto il “Treno arancio”, si poteva pedalare tutti assieme e tagliare il traguardo in un unico gruppo, visto che in questo caso c’erano dei premi allettanti per le prime squadre più numerose al traguardo. Il percorso era unico per tutti, 98 chilometri con quasi 1700 metri di dislivello. Praticamente non c’era pianura in tutto il percorso ma solo saliscendi, oltre a quattro salite corte ma “intense”, come ad esempio la mitica salita di Ca’ del Poggio.

Eccoci al momento topico della giornata: l’indimenticabile arrivo sul traguardo di Valdobbiadene del “Treno arancio”. Il gruppo “orange black” è stato acclamato a gran voce dallo speaker all’ingresso, nella piazza strapiena di gente che applaudiva. Un vero ed emozionante spettacolo, come d’altronde lo è stata tutta la giornata.

Non ci sono stati risultati dei singoli da menzionare ma è stata la compattezza del gruppo che merita un grande applauso. La “quota rosa” portovirese è composta da Manuela Boscolo, Barbara Bovolenta, Mariarosa Sarti e Arianna Selvatico ad inizio del gruppo a fare l’andatura. Gli altri atleti presenti erano: Alberto Battiston, Claudio Bergamini, Gianfranco Bergantin, Sebastiano Boccato, Cristian Boniolo, Loris Boscolo, Enrico Cattin, Paolo Cazzadore, Renato Fabbri, Paolo Fanchini Paolo, Franco Ferroni, Luca Giacobbe, Marco Giacobbe, Mauro Giordani, Stefano Guarnieri, Gigi Maistro, Giorgio Mancini, Roberto Mantovani, Michele Marangoni, Giuseppe Mirimin, Federico Negri, Simone Nicolasi, Roberto Padoan, Mirco Padovan, Claudio Paganin, Massimiliano Paganin, Amanzio Pellizzari, Demetrio Pozzato, Roberto Previato, Mauro Ruzza, Roberto Sandrin, Emanuele Scabin, Enrico Sgobbi, Roberto Siviero, Luca Sperindio, Giacomo Stoppa, Michele Tandin, Luca Tenan, Davide Tolomei, Diego Trombin, Mirco Vettorello e l’amico Thomas Duò.

Un lungo “Treno arancio” che si è conquistato l’affetto del pubblico lungo le strade. La compagine bassopolesana porta a casa anche il terzo premio in palio per le squadre: una bella fornitura di 48 bottiglie di eccellente prosecco, da dividere fra tutti i partecipanti a questa festa del ciclismo.

Sulla "Voce" di lunedì 7 ottobre l'articolo completo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl