you reporter

Badia Polesine

Grandi manovre per salvare l’Aoeb

L’ex presidente Fogagnolo: “Alcuni esercenti hanno dimostrato interesse”. Tante le attività a rischio.

Grandi manovre per salvare l’Aoeb

Ancora pochi giorni per trovare all’Aoeb un nuovo direttivo. Come annunciato dall’ex presidente dell’Associazione operatori economici badiesi, Marco Fogagnolo, nel corso della riunione del settore commerciale, organizzata la scorsa settimana dall’amministrazione comunale, la realtà chiuderà definitivamente i battenti se nessuno si renderà disponibile a farla ripartire entro i prossimi giorni.

Come per l’appunto ricordato anche dal presidente uscente nel corso della riunione, in questi anni l’Aoeb si è attivata su vari fronti. Uno dei principali è sicuramente l’organizzazione di eventi che sapessero puntare i riflettori sul centro badiese. Tra questi ci sono ad esempio la Notte bianca e la Befana d’oro, la lotteria proposta in occasione delle festività natalizie dell’anno scorso. Senza dimenticare la promozione di corsi rivolti ai commercianti.

Tutto questo ed altro ancora potrebbe rischiare di scomparire qualora nessuno decidesse di farsi avanti per continuare a far vivere l’associazione.

Su quanto rischierebbe di perdere Badia se l’associazione dovesse “morire”, il presidente uscente preferisce comunque non sbilanciarsi. “Potrebbe succedere che l’Aoeb continui - dice - e l’interesse dimostrato alla questione da parte di alcuni commercianti, durante la riunione della settimana scorsa, si confermi anche quando si dovrà decidere cosa fare”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl