you reporter

GAIBA

L’argine del Po cede per 10 metri

Franata un’importante quantità di terra, trascinando verso il basso anche gli alberi. Serve un monitoraggio urgente.

L’argine del Po cede per 10 metri

Una lingua di terra, per un fronte di circa dieci metri, dell’argine maestro del Po tra il territorio di Gaiba e quello di Ficarolo, è franata verso grande fiume.

In quel tratto di fiume l’argine è a diretto contatto con il Po e, complice probabilmente l’alternarsi di piene e di secche, ha fatto franare una importante quantità di terra che costituisce la prima banchina di argine, trascinando verso il basso anche gli alberi cresciuti in quel tratto di arginatura.

Questo cedimento potrebbe creare preoccupazione in occasione della prossima piena quando l’acqua, aiutata anche dalla corrente che solitamente si genera durante questi eventi, potrebbe trasportare verso valle la terra franata, creando così lo spazio per una ulteriore erosione.

Questo potrebbe comportare sia problemi alla viabilità, considerando il fatto che a pochi metri si trova la strada asfaltata sulla sommità arginale, sia all’argine stesso e alla sua tenuta idrogeologica.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl