you reporter

Ciclismo

Il "Treno arancio" non si ferma mai

Gli atleti Mirimin e Boccato non deludono le attese a Sant’Anna di Chioggia

Una domenica intensa per i portacolori del club bassopolesani.

Ecco un’altra giornata tinta di arancio grazie agli atleti del Ciclo Delta 2.0 che, domenica dopo domenica, non si stancano mai di divertirsi in varie manifestazioni.

A Sant’Anna di Chioggia, in provincia di Venezia, si è svolta la quinta prova del trofeo d’Autunno Mtb. Una manifestazione perfettamente organizzata dal gruppo Sorriso Bike Team, giunta alla 28esima edizione. Su un fantastico quanto impegnativo percorso disegnato alla perfezione, interamente all’interno del bosco Nordio, protagonisti oltre 320 biker di tutte le età. Ai nastri di partenza, c’erano pure due rappresentanti del Ciclo Delta 2.0. Ha ben figurato fra gli M5 Giuseppe Mirimin, che ha completato i tre giri previsti nel tempo di 1h08’12’’ e si è classificato in 26esima posizione.

Nella categoria M7, invece, risultati sempre più esaltanti per Giorgio Boccato che a Sant’Anna ha chiuso la prova al decimo posto, piazzandosi quindi nella “Top ten” degli atleti con il tempo registrato di 1h11’27’’.

Passando dai bikers agli amanti delle due ruote veloci, a Pontecchio Polesine era in programma un raduno ciclo-turistico in memoria dell’amico ciclista Gimmy Lionello, scomparso cinque mesi fa in un tragico incidente stradale. Il raduno si è rivelato come occasione ideale per una bella trasferta in bici. Partenza all'alba per Alberto Battiston e Claudio Paganin, i due ciclisti si sono dati appuntamento in centro a Porto Viro alle 7.

Poi, lungo il tragitto, Giacomo Stoppa e Demetrio Pozzato si sono aggregati nel territorio di Adria. Un bel quartetto rafforzato successivamente dalla presenza dei rodigini Cristian Boniolo, Enrico Sgobbi, a ruota di Mariarosa Sarti.
Infine, c’è chi ha raggiunto il luogo di partenza in auto. Oltre alle altre “quote rosa” Annamaria Marangon e Lorella Pavan, il gruppo era composto da Doriano Viviani, Piero Roma, Simone Sgobbi, Maurizio Finotti, Maurizio Pregnolato, Marziano Berto e Ferruccio Pietropolli.

Il “Treno arancio” era composto complessivamente da 16 amici, che si sono portati a casa un ottimo quarto posto nella classifica a squadre. Un piazzamento di prestigio, proprio a due passi dal podio.

Sulla "Voce" di mercoledì 9 ottobre l'articolo completo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl