you reporter

INCHIESTA

“La droga da sballo è arrivata anche qui”

Parla il questore Cavallo: "Le droghe sintetiche sono facili, occultabili, a buon prezzo e subdole". Nel 2018 sequestrati 5,26 chili di cocaina, 27 piante di cannabis, 10 chili di marijuana e 3 di hashish

“La droga da sballo è arrivata anche qui”

Il questore di Rovigo, Raffaele Cavallo

L’operazione della Squadra Mobile di Rovigo diretta dal commissario capo Gianluca Gentiluomo è stata una doccia fredda per Rovigo: 84 chili di materiale per il confezionamento di droga sintetica sequestrati (ancora da analizzare) e 3 chili di metanfetamine, in un laboratorio a Boara Polesine. Le pasticche per lo sballo non erano mai state così vicine al capoluogo polesano.

I dati sui sequestri del 2018 lo dicono chiaramente. Nella provincia di Rovigo lo scorso anno (dato aggregato di tutte le forze dell’ordine) sono stati sequestrati 5,26 chili di cocaina, 27 piante di cannabis, 10 chili di marijuana e 3 chili di hashish. Ma la novità non sorprende poi troppo il questore della provincia di Rovigo, Raffaele Cavallo, che sottolinea: “Il fenomeno è di livello nazionale. La droga sintetica ha il vantaggio di essere facilmente occultabile, accessibile ed economica, di facile smercio. Solitamente i prodotti arrivano da laboratori clandestini dell’Europa dell’Est e il traffico è facilitato nel nostro territorio anche per questi motivi. Inoltre non c’è alcuna garanzia nella produzione e gli standard con cui si produce non sono elevati. Al pericolo si aggiunge pericolo. E’ la droga da sballo, da discoteca”.

Rispetto a province vicine, come Padova o Venezia, a Rovigo la criminalità legata allo spaccio di sostanze stupefacenti come si caratterizza?

“Rovigo è città di passaggio, in cui allargare il mercato da Bologna, da Padova, da Venezia e facile da raggiungere grazie alle vie di comunicazione. Per questo non c’è una criminalità organizzata, ma è terra di approdo. Tutto sommato il fenomeno non presenta dei picchi preoccupanti perché c’è più autocontrollo incrociato. La cocaina è molto diffusa, insieme alle droghe come hashish, marijuana e droghe cosiddette leggere. La cocaina non è più una droga dell’élite. In qualche caso vediamo la recrudescenza dell’eroina. Vediamo il consumo di droga purtroppo abbinato ad altre sostanze. A Rovigo si percepisce meno, c’è piccolo spaccio e traffico in maniera organizzata”.

Droga e giovani, spesso abbiamo raccontato di blitz nelle scuole...

“Li faremo, sempre con regolarità con scopo preventivo ma anche repressivo. Non si può non mandare questo tipo di segnale, anche in favore dei minorenni, che vanno protetti e guidati al massimo livello!”.

L'intervista completa sulla Voce di Rovigo di oggi 9 ottobre

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl