you reporter

CARABINIERI

Strangolata dal marito, è in coma

La giovane è ricoverata in Rianimazione. L'uomo le ha stretto le mani intorno al collo fino a quando non ha smesso di respirare

Strangolata dal marito, è grave

E’ arrivata a non respirare più, a non rispondere più a chi la chiamava disperato.

Si teme per la vita di una giovane di 23 anni ora ricoverata all’ospedale di Adria, in rianimazione, che è stata strangolata dal marito, un giovane di 25 anni, dopo una lite.

A scatenare la lite furiosa, martedì pomeriggio, nella casa che si trova nella prima perivefia di Adria, motivi di gelosia o comunque futili.

Il ragazzo, che è noto alle forze dell’ordine per i suoi problemi di tossicodipendenza, nel corso di una colluttazione con la ragazza, con cui è sposato, le si è scagliato addosso, l’ha strattonata, l’ha presa per il collo e lo ha stretto fino a quando la giovane ha perso i sensi.

A dare l’allarme è stato il fratello del 25enne, probabilmente chiamato da quest’ultimo. Sul posto sono intervenuti i medici del Suem di Adria che hanno trasportato in urgenza la 23enne nell’ospedale di Adria.

Qui la giovane è stata ricoverata subito in Rianimazione, dove si trova in gravi condizioni e ancora sotto coma farmacologico.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl