you reporter

Rugby

Top 12, lanciata la 90ª stagione

Prenderà il via dal 19 ottobre la massima competizione nazionale. Allo stabilimento Peroni di Padova, capitan Matteo Ferro ha rappresentato la Femi Cz Rovigo.

Top 12, lanciata la 90ª stagione

La novantesima edizione del campionato italiano Peroni Top 12, la massima competizione rugbistica nazionale, prende il via nell’inedita cornice dello stabilimento Birra Peroni di Padova. Una sede inusuale, per celebrare l’accordo che ha portato uno dei partner storici del rugby italiano, da oltre un decennio al fianco della Federazione italiana rugby, ad ampliare il proprio impegno abbinando il proprio marchio alla più importante competizione nazionale per Club.

Alla tradizionale vernice di inizio stagione - per il calcio d’inizio bisognerà attendere il 19 ottobre - sono intervenuti, insieme al presidente federale Alfredo Gavazzi ed ai vertici di Birra Peroni, i tecnici e capitani delle dodici società partecipanti per presentare obiettivi, ambizioni e novità della novantesima stagione del massimo campionato. Questi i capitani delle rispettive squadre presenti: Andrea Trotta (Argos Petrarca Padova), Alberto Chiesa (Kawasaki Robot Calvisano), Matteo Ferro (Femi Cz Rugby Rovigo), Filippo Cristiano (Gs Fiamme Oro Rugby), Paul Derbyshire (Lafert San Donà), Andrea Denti (Rugby Viadana 1970), Alessandro Mordacci (Valorugby Emilia), Matteo Maran (Toscana Aeroporti I Medicei), Carlo Filippucci (Lazio Rugby 1927), Matteo Corazzi (Mogliano Rugby), Jacopo Sarto (Hbs Colorno), e Lorenzo Maria Bruno (Sitav Rugby Lyons).

Oltre a loro, presenti anche alcune giocatrici di compagini femminili: Susanna Boledi (Rugby Colorno), Sofia Stefan (Valsugana Rugby Padova), Jessica Busato (Iniziative Villorba Rugby) e Giulia Nobile (Unione Capitolina Rugby).

“Il Peroni Top 12 – ha dichiarato il presidente della Fir, Alfredo Gavazzi – ha rappresentato, rappresenta e continuerà a rappresentare in futuro uno degli asset portanti del nostro movimento. Sin dalla mia prima elezione ho evidenziato la necessità di lavorare a un rilancio del torneo, credo che la partnership triennale con Birra Peroni e la messa in onda integrale sulle nostre piattaforme che ha caratterizzato la scorsa edizione e che auspichiamo porti alcune novità per il 2019-2020 sono coerenti con la nostra visione del nostro massimo campionato. Voglio ringraziare sentitamente Birra Peroni per aver creduto nel nostro progetto di valorizzazione del campionato e per aver deciso di affiancarci anche in questa avventura”.

“La passata edizione - ha aggiunto il presidente federale - è stata emozionante ed equilibrata sia in chiave scudetto che nella lotta per la salvezza, con uno spettacolare spareggio conclusivo: un campionato incerto, equilibrato, in grado di offrire emozioni giornata dopo giornata non può che giovare all’immagine e all’appeal della competizione”.

“Mi auguro - ha concluso Gavazzi - che anche quest’anno assisteremo a incontri dall’esito incerto e che il Peroni Top 12 continui soprattutto a costituire una piattaforma per i migliori giovani che emergono dai club e dalle strutture formative federali per mettersi in mostra e continuare ad inseguire il proprio sogno di vestire la maglia di una delle nostre franchigie e della nostra nazionale. A tutti gli atleti ed alle società, un sincero in bocca al lupo”.

“Siamo molto felici di poter ospitare presso lo stabilimento di Birra Peroni di Padova il presidente federale, i tecnici ed i capitani delle 12 società partecipanti al Peroni Top 12 - ha dichiarato Francesca Bandelli, Direttore Marketing & Innovation di Birra Peroni - Iniziare simbolicamente la novantesima edizione del campionato, da questa sede rappresenta un segno di ulteriore vicinanza al movimento rugbistico italiano. Dopo 14 anni di legame alla nazionale italiana di rugby, Peroni rappresenta sempre più la birra del Rugby in Italia anche grazie alla bellissima atmosfera del ‘Terzo Tempo Peroni’ dove riusciamo, insieme ai tifosi, ad esaltare i valori positivi di questo sport”.

Il Peroni Top 12 2019-2020 presenta una formula invariata rispetto alle ultime edizioni, con le migliori dodici squadre d’Italia ai nastri di partenza, centotrentadue partite di stagione regolare che si completerà nel week end del 2 e 3 maggio per lasciare spazio al doppio turno di semifinale (andata il 16-17 maggio, ritorno 23-24 maggio) che darà un nome alle due pretendenti per il tricolore. Finale il 30 maggio in casa della finalista meglio classificata in stagione regolare.

Tra le diverse gare, nella prima giornata, come vuole tradizione, i campioni d’Italia del Kawasaki Robot Calvisano ospiteranno la matricola della massima serie, l’Hbs Colorno al debutto assoluto nel Peroni Top 12, mentre i vice campioni nazionali della Femi Cz Rugby Delta faranno visita ai Sitav Rugby Lyons nella gara che segna il ritorno dei piacentini ai vertici del rugby nazionale dopo due stagioni in Serie A.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl