you reporter

IL CASO

E' già scoppiata la polemica sul Natale

La critica di CentroCittà: “Non sappiamo ancora nulla. Servono risposte e rispetto”

E' già scoppiata la polemica sul Natale

Mancano ancora tre mesi al Natale ma per qualcuno sono davvero troppo pochi tanto che è già scoppiata la polemica che vede in prima linea, contro l’amministrazione comunale a guida Gaffeo, la presidente del consorzio dei commercianti del centro storico, l’associazione Centro Città. Rita Pizzo, infatti, sul suo profilo, ha lanciato accuse forti e chiari rivolte all’amministrazione comunale che, a suo dire, avrebbe mancato di coinvolgere i commercianti del centro così come le associazioni, nell’organizzazione del Natale che, sempre a suo dire, gli anni scorsi cominciava a muovere i primi passi già da marzo.

“Negli ultimi tre anni CentroCittà, Confesercenti, Confcommercio, Pro Loco, Censer Rovigo Fiere e Comune (assessorato al commercio e agli eventi), hanno regalato alla città dei fantastici Natali!!! – scrive sui social la presidente dell’associazione CentroCittà – Ci abbiamo lavorato tanto e abbiamo avuto tante soddisfazioni, i commercianti si sono autotassati per illuminare la città, le associazioni di categoria hanno offerto spettacoli, Censer ha dato un sostanzioso aiuto per gli allestimenti e poi il Comune con patrocinio e contributo…Ci si lavorava da marzo per arrivare a fine ottobre ed avere tutto pianificato, perché l’organizzazione del Natale richiede un gran lavoro e tanto, ma tanto tempo”.

“Incontri settimanali, pause pranzo, cene, sempre e solo con un unico tema: il Natale in città”, continua la presidente Pizzo. E poi, la stoccata diretta alla nuova amministrazione, neanche troppo sottile. O meglio, una stoccata dritta dritta al petto dell’assessore agli eventi, Roberto Tovo. “Abbiamo sempre avuto un grande sostegno dall’assessorato preposto. Oserei dire più del dovuto – commenta Pizzo – Ma quando ci tieni ad una cosa, nulla ti pesa. E quest’anno come sarà il Natale a Rovigo? Mah. Qualcuno informi la giunta comunale che c’è bisogno di risposte. E di rispetto, per chi si fa il mazzo!”. Insomma, sembra quasi che vi sia stato qualche problema con l’amministrazione.

E poi, invece, praticamente in contemporanea con le accuse della commerciante, c’è chi, proprio a Palazzo Nodari, la ringrazia per la collaborazione nell’allestimento di un paio di manifestazioni organizzate a risollevare il centro storico.

E, oltre questo, c’è anche l’assessore alla cultura ed eventi, nonché vicesindaco, che sul Natale, serenamente, commenta: “Siamo in dirittura d’arrivo, già nei prossimi giorni si chiuderà il cartellone – spiega Roberto Tovo che, tra l’altro, di certo non poteva mettersi a lavorare per il Natale in città visto che non era ancora stato eletto – Stiamo solo raccogliendo le manifestazioni tardive ma siamo quasi pronti a fare il punto. Continueremo la collaborazione già instaurata tra il Comune e le associazioni del territorio che non ha alcun senso interrompere”

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl