you reporter

ADRIA

Addio al contadino Rigoni

Le esequie nella chiesa di Bellombra

Addio al contadino Rigoni

In pochi giorni, debilitato da una malattia che si era manifestata una ventina d’anni fa, il morbo di Crohn, all’età di 73 anni, si è spento Tiziano Rigoni.

Il funerale sarà celebrato sabato pomeriggio alle 15 nella chiesa di Bellombra. Per volere dei familiari, non fiori ma opere di bene: così si invitano amici e conoscenti a lasciare una libera offerta sulla cassettina che sarà posta davanti alla chiesa o consegnarla al fratello Paolo. Quanto raccolto sarà devoluto ad Amici onlus, associazione nazionale per le malattie infiammatorie croniche dell'intestino, per incentivare la ricerca sul morbo di Crohn, le cui cause sono ancora sconosciute.

Tiziano Rigoni è stato una figura di spicco della comunità bellombrana di cui ha sempre manifestato orgogliosa appartenenza così come vantava la sua professione di agricoltore che ha sempre svolto con passione e solerzia.

Ma, più che agricoltore, amava definirsi contadino, nel senso più pieno e nobile del termine perché della campagna impersonava i valori: i rapporti solidali, la vita di comunità, le feste nella piazza del paese, l’attenzione ai problemi della terra e dei paesi rurali e, naturalmente, la necessità di richiamare con diverse iniziative attenzione su un’attività e un mondo spesso ignorati. E’ stato per anni presidente della locale sezione dei Coltivatori diretti.

Sulla "Voce" di sabato 12 ottobre l'articolo completo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl