you reporter

CASA SERENA

“Iras, la proposta della Regione è irricevibile. E’ danno erariale”

Il sindaco Gaffeo: “Troveremo un altro accordo per salvare Iras, ma non in questi temini”

“Iras, la proposta della Regione è irricevibile. E’ danno erariale”

“I consiglieri comunali hanno ricevuto tutte le carte riguardanti la questione dell’Iras ed ora i due presidenti delle commissioni (faremo una commissione congiunta) si stanno organizzando per trovare una data. Dopo il passaggio in commissione la questione sarà trattata nel prossimo consiglio che sarà quasi sicuramente monotematico”, così il sindaco di Rovigo, Edoardo Gaffeo, sulla questione Iras, la casa di riposo rodigina commissariata dalla Regione ormai da oltre tre anni a causa dei continu in rosso. Ma davvero in rosso. Parliamo di circa 5 milioni di euro per lo più derivanti da debiti contratti con le banche per realizzare grossi lavori di manutenzione a Casa Serena, immobile di proprietà del Comune dato in concessione per 99 anni all’Iras. Soldi che potremmo, come per la questione piscine, prima o poi dover pagare noi.

Per evitare questo, così come per la necessità di sanare comunque le casse di un ente pubblico che dà lavoro a tantissime pesone e accoglie i nostri anziani, serve assolutamente una soluzione.

Ma quella della Regione, al sindaco, proprio non piace. Una proposta che vedrebbe il Comune cedere gratuitamente casa serena all’Iras che a sua volta lo venderebbe all’Ater per 2 milioni di euro. “Non è una proposta ricevibile - commenta il sindaco - si configura danno erariale per il Comune. Ma troveremo la soluzione”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Teatro Sociale di Rovigo
speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl