you reporter

CEREGNANO

Aria pessima: Pm10 oltre i limiti

L’agenzia regionale rende noti i risultati della campagna di monitoraggio durata quattro mesi

Aria pessima: Pm10 oltre i limiti

Troppe polveri sottili nell’area di Ceregnano. Lo dice l’Arpav che ha concluso il monitoraggio sulla qualità dell’aria e pubblicato - ieri - i risultati definitivi.

I test, in paese, erano stati fatti dal febbraio al maggio scorso, su richiesta dell’amministrazione comunale, quando una centralina mobile Arpav ha monitorato la qualità dell’aria con l’obiettivo di aumentare la conoscenza del territorio sul tema.

La campagna è la quinta, negli ultimi due anni, realizzata in un Comune del Polesine a completamento dell’attività di monitoraggio svolta da Arpav con le stazioni fisse di Rovigo, Adria e Badia Polesine.

I dati ottenuti confermano quanto riscontrato negli altri siti della provincia e individuano il Pm10 come inquinante principale.

Sulla base di elaborazioni statistiche realizzate sui dati di tutte le stazioni di monitoraggio, è possibile stimare per Ceregnano un valore medio annuale di Pm10 di 35 milligrammi per metro cubo, inferiore al limite annuale fissato dalla normativa in 40. Nei quattro mesi “di fuoco”, da febbraio a maggio, sono stati sforati 26 sforamenti dei parametri relativi alle polveri sottili. 

Sulla "Voce" di martedì 22 ottobre l'articolo completo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: Teatro Sociale di Rovigo
speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl