you reporter

Sanita'

Cona vota per l’addio a Venezia

L’opposizione critica, ma la maggioranza va avanti. Possibile un referendum popolare

Cona vota per l’addio a Venezia

“Siamo più vicini a Piove di Sacco che non a Chioggia: che senso ha restare nell’Ulss di Venezia?”.

E così, la maggioranza consiliare che governa Cona - già dalla primavera scorsa - si batte per cambiare azienda sanitaria, abbandonare Venezia e finire sotto l’ombrello di Padova. Una battaglia che fa segnare un primo risultato: giovedì scorso, l’aula consiliare ha approvato la mozione per chiedere il trasferimento. Ma la parola finale potrebbe addirittura spettare ai cittadini, attraverso un referendum.

Una battaglia, però, non condivisa dall’opposizione. “Siamo contrari al cambio di Ulss - spiegano - perché in questo modo si rischierebbe di perdere alcuni servizi essenziali, tra i quali quelli garantiti dalla medicina di gruppo integrata con Cavarzere, e i servizi assicurati della cittadella, costringendo i cittadini a spostarsi tra Pontelongo, Correzzola e Codevigo con gravi disagi soprattutto per le persone anziane”.

“Siamo invece favorevoli - dicono dal gruppo di opposizione Intesa per Cona - ad un percorso che consenta ai cittadini del Comune di Cona di poter usufruire dei servizi dell’ospedale di Piove di Sacco con la stessa priorità dei cittadini della saccisica”.

Sulla "Voce" di martedì 22 ottobre l'articolo completo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: Teatro Sociale di Rovigo
speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl