you reporter

SICUREZZA

“Romea, troppi tir e velocità folli”

“Nonostante i tanti autovelox, si registrano ancora veicoli in transito ben oltre i limiti”

“Romea, troppi tir e velocità folli”

“Sulla Romea troppo spesso si registrano velocità troppo elevate”. Ed è attorno a questo dato che vanno avviate le riflessioni per rendere la statale 309, che taglia il Basso Polesine da un capo all’altro, dal Po all’Adige, più sicura. Perché oggi - purtroppo - questa strada è la più pericolosa d’Italia, quella con il più alto coefficiente di incidenti per chilometro. Addirittura, negli ultimi dieci anni se ne sono registrati ben quattro, per ogni singolo chilometro di asfalto, con un tasso di mortalità altissimi: 14,29. Una strage. Che solo l’altro giorno ha fatto registrare l’ennesima vittima: Sandro Finotti, 50 anni, di Donzella, rimasto ucciso dopo che il furgone su cui viaggiava - per lavoro - si è schiantato contro un autotreno, all’altezza di Isola Verde, tra la provincia di Rovigo e Chioggia.

“Il traffico di mezzi pesanti sulla Romea è davvero enorme”, considera il comandante del corpo di polizia locale di Porto Viro e Loreo, Mario Mantovan, 38 anni di esperienza in prima linea nel settore della prevenzione e della sicurezza stradale. “Se ci mettiamo che su questa strada, purtroppo, molti corrono, e corrono troppo, il mix tante volte può essere devastante”, dice. E il grado di pericolosità rischia di aumentare ancora di più tra poco, quando sul Polesine, con l’inverno, caleranno le inevitabili - e caratteristiche - nebbia.

A nulla sono serviti gli strumenti messi in campo per cercare di arginare il problema, in primis quello della velocità. Di velox, sulla Romea, ce ne sono diversi. Ce ne sono nel tratto ferrarese, ce ne sono in Polesine, due in territorio di Ariano, altrettanti a Porto Viro e uno nel tratto di strada che attraversa Rosolina, e poi ce ne sono a Chioggia. Ma non è servito.

Sulla "Voce" di mercoledì 23 ottobre l'articolo completo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl