you reporter

IL GRANDE FIUME

La piena è passata per Ficarolo

Scattano le misure precauzionali: a Santa Giulia è stato chiuso al transito il ponte di barche

La piena è passata per Ficarolo

Dopo essersi affacciato e dopo aver iniziato ad invadere le golene più basse, il livello del Grande fiume è iniziato a stabilizzarsi e, seppur molto lentamente, è iniziato a calare.

La piena è passata per Ficarolo nella notte tra giovedì e venerdì, e già nelle prime ore della mattinata di venerdì è iniziato a calare, non prima che le acque del Po fossero entrate nelle golene con gli argini più bassi, andando a lambire quelli più alti.

La preoccupazione è stata soprattutto per la quantità di legna e di materiale vario che galleggiava e continua a galleggiare nel grande fiume e che, in balia della corrente, mette a serio rischio le chiatte e le imbarcazioni ormeggiate sulle rive.

A Ficarolo, i nuovi proprietari del locale ormeggiato alla riva sinistra del fiume, ex Ancora Pub, aiutati da alcuni volontari, hanno lavorato per diverse ore prima di riuscire a togliere, non senza fatica, un grosso albero sceso.

Con la corrente si era andato ad incastrare tra le barche di cemento che sorreggono la struttura, mettendo a rischio la tenuta della chiatta

A valle, nel Delta, sono già scattate le misure precauzionali: a Santa Giulia è stato chiuso al transito il ponte di barche, per evitare che venga danneggiato dai detriti. Ma questa piena non fa paura al Polesine. 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: Teatro Sociale di Rovigo
speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl