you reporter

CAVARZERE

Posta a singhiozzo: parte l’esposto

In città arriva persino la corrispondenza destinata a Cona e Pegolotte. Disagi e proteste

Posta a singhiozzo: parte l’esposto

Un esposto alla procura della Repubblica contro i disservizi che un cittadino lamenta, nei confronti del servizio di recapito della corrispondenza. Succede a Cavarzere dove “da tempo - si legge nel testo dell’esposto - si lamentano problemi di disservizio postale”. Molti i problemi elencati per quanto riguarda il recapito della corrispondenza da parte di Poste Italiane.

I rilievi principali - si legge infatti nel testo - riguarderebbero infatti “il notevole ritardo della consegna delle bollette di gas, luce e acqua” con bollette che arrivano anche “dopo la scadenza”, ma anche “il recapito della corrispondenza a persone estranee rispetto ai destinatari” nonché “il rilascio di inviti a ritirare le raccomandate all’ufficio postale anche quando i destinatari sono reperibili, in casa”.

Il cittadino lamenta poi anche il fatto che la corrispondenza venga a volte lasciata “sopra i contatori dei condomini”, anziché all’interno delle cassette della posta. Ma alcune lettere sarebbero persino state “rinvenute abbandonate sopra le panchine delle vie, anziché recapitate ai destinatari”. E ci sarebbero stati persino errori di consegna, con “il ricevimento, a Cavarzere, di corrispondenza diretta a Pegolotte e Cona”. Insomma, notevoli disagi per la popolazione.

Da Poste Italiane, per ora, nessuna risposta in merito alla segnalazione del cittadino cavarzerano, che oltre che alla Procura di Venezia è stata inviata anche alla stazione locale dei carabinieri.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Teatro Sociale di Rovigo
speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl