you reporter

VILLANOVA DEL GHEBBO

Come l’alluvione: allarme in paese

Scatta l’allerta: volontari di Protezione civile schierati giorno e notte.

Come l’alluvione: allarme in paese

Decine e decine di uomini e donne della Protezione civile hanno invaso per due giorni Villanova del Ghebbo, dove sono stati protagonisti di interventi operativi no stop in occasione dell’esercitazione del distretto Ro5.

L’esercitazione è iniziata alle 9 di sabato mattina con l’sms di preallerta del coordinatore del distretto, seguito poi dall’allerta e dalla partenza alla volta di Villanova del Ghebbo per il ritrovo e la registrazione dei volontari, l’apertura del centro operativo, il briefing e la predisposizione dei moduli tende, motopompa, motosega, torrefaro e saccata. Il tutto rispettando i principi sulla sicurezza.

Alle 21, un momento conviviale per poi riprendere alle 22 con le attività notturne. Domenica mattina, alzabandiera e benedizione. Alle 13, dopo aver concluso gli ultimi interventi e smontato le tende al campo base, i volontari si sono concessi il pranzo con le autorità per concludere poi la giornata con la consegna di attestati ai partecipanti e targhe ai gruppi, consegnate dal sindaco Gilberto Desiati.

Una prova ben riuscita, sia per la logistica pianificata dalla Protezione civile di Villanova del Ghebbo, coadiuvata dalla squadra scouting della protezione civile di Lendinara, sia per la grande partecipazione dei volontari di tutti i gruppi di distretto che hanno saputo lavorare tra loro, con grande maestria e forza di volontà, nelle simulazioni emergenziali di prevenzione del rischio alluvionale.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Teatro Sociale di Rovigo
speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl