you reporter

GUARDA VENETA

Questi non sono “scherzetti”

Rabbia in paese dopo Halloween: buchette distrutte, uova lanciate contro le case

Questi non sono “scherzetti”

Ha lasciato più di uno strascico, in paese, la festa di Halloween, che lo scorso 31 ottobre ha visto tanti giovani e giovanissimi scendere in strada travestiti. C’è infatti chi si sarebbe lasciato decisamente trascinare un po’ troppo dal motto “dolcetto o scherzetto” e avrebbe quantomeno esagerato con gli scherzetti. Sempre ammesso che l’intenzione, sin dall’inizio, non fosse quella di abbandonarsi a vandalismi, prendendo a pretesto la festa.

Il sospetto ha toccato molti, del resto, a Guarda Veneta, vedendo quanto accaduto.

C’è chi si è ritrovato la buchetta della posta distrutta, accartocciata a calci o pugni, se non divelta dai propri supporti; e chi, invece, ha trovato il campanello inservibile. Altri invece hanno segnalato un lancio di uova contro case e infissi, che hanno provocato imbrattamenti non facili da ripulire.

Insomma: un po’ troppo, anche tenendo conto dello spirito della festa. In molti hanno segnalato come, oltre a gruppi di bimbi che, per chi non dava il dolcetto, si limitavano a una innocua spruzzata di schiuma sulla recinzione di casa, fossero in giro anche ragazzi più grandi, senza genitori. Difficile, comunque, capire chi possa essersi abbandonato a questi vandalismi.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: Teatro Sociale di Rovigo
speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl