you reporter

Politica

“Il sindaco Tommasi si è isolato. Ed è inadeguato”

Parisotto sulla questione della deviazione del traffico a Cavarzere: "L’assessore Frezzato difende solo i suoi interessi”

“Il sindaco Tommasi si è isolato. Ed è inadeguato”

“Il sindaco Tommasi, mostrando i muscoli politici che non ha, dimostra una volta in più tutta la sua inadeguatezza per la carica che riveste”. Pier Luigi Parisotto, capogruppo di minoranza della lista Tricolore, interviene sulla vicenda legata ai lavori che interesseranno il ponte di Chioggia e la Romea, previsti dall’Anas, che obbligheranno tutto il traffico pesante a passare per Adria e Cavarzere.

“L’atteggiamento di Tommasi dimostra il suo totale isolamento dai colleghi dell’area sud della provincia - prosegue Parisotto - in primis Chioggia, con cui non è mai riuscito a dialogare per risolvere i tanti problemi comuni a questo territorio, uno per tutti quello del giudice di pace”. Parisotto ricorda alcuni incontri durante i quali, negli ultimi anni, si è discusso proprio di viabilità statale. “Già il 15 luglio 2016 a Roma ci fu una importante riunione con tutti i comuni e le regioni interessate dal tracciato della Romea Commerciale - ricorda il capogruppo di lista Tricolore - e pur partecipandovi, il sindaco Tommasi non prese alcuna posizione. L’11 settembre del 2017 un altro incontro istituzionale, questa volta ad Adria, sempre sulla Romea Commerciale. Erano presente l’allora sottosegretario ai trasporti, Umberto Del Basso De Caro, oltre a molti sindaci polesani. Quella volta il nostro sindaco nemmeno si presentò, mandando l’assessore Cinzia Frezzato”.

“Una partecipazione poco opportuna, quella della Frezzato - aggiunge Parisotto - visto che il suo interesse non è certo quello della tutela generale di Cavarzere, ma è andata per scongiurare che il progetto Romea Commerciale possa mai partire, visto che passerebbe vicino a casa sua. Sembra affetta dalla sindrome di Nimby, quella di chi vuole bloccare ogni opera pubblica nel proprio giardino di casa, ma va bene se la fanno in quello degli altri. La verità, però, è ben diversa: da nota ambientalista a corrente alternata, difende semplicemente la sua lottizzazione ancora da concludere”.

“Di fronte a questi inqualificabili comportamenti politico amministrativi è ovvio che oggi le dichiarazioni del sindaco Tommasi non appaiono certo credibili - conclude Parisotto - un po’ lacrime di coccodrillo, un po’ scaricabarile, visto che la competenza dei lavori ricade su altri enti. Ma soprattutto dichiarazioni ridicole, come i comportamenti di quei cagnolini che, davanti al cane più grande, abbaiano sempre più forte, indietreggiando, per poi scappare, come sta facendo Tommasi davanti alle proprie responsabilità istituzionali”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Teatro Sociale di Rovigo
speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl