you reporter

EVENTI

Capodanno con gli “Ostetrika”

Il provvedimento è andato in giunta nel pomeriggio. Senza soldi non parte “la festa”

Capodanno con gli “Ostetrika”

In via ufficiosa il Natale di Rovigo è già partito, anche se in sordina.

Le associazioni dei commercianti sono al lavoro da tempo per recuperare i soldi per le luminarie, per assegnare gli spazi delle casette di legno, per avviare i contatti con Asiago e ricevere l’albero di Natale, che anche quest’anno arriverà dall’Altipiano, che lo scorso anno era stato devastato dalla tempesta Vaia.

All’appello manca solo il Comune di Rovigo, che non ha ancora impegnato ufficialmente le somme destinate al Natale: in totale si parla di 40mila euro, di cui 33mila per l’organizzazione che avrà come centro “di spesa” la Pro Loco, per alleggerire la burocrazia, come ogni anno.

Dall’ultima riunione era emersa l’intenzione dell’amministrazione comunale di organizzare il Capodanno in proprio, organizzando in piazza uno spettacolo con il count-down e il concerto degli Ostetrika Gamberini. Che a Rovigo sono conosciuti e godono del successo di Timothy Cavicchini a “The Voice” di qualche anno fa.

Per il Natale il Comune vuole destinare una parte dei 40mila euro agli addobbi nelle frazioni, sempre da indiscrezioni.

Ma quello che in generale emerge è che non ci saranno grandi cambiamenti rispetto allo scorso anno, che aveva avuto successo.

Ai nastri di partenza, oltre alla Pro Loco, anche il Censer Rovigo Fiere per le casette di legno che saranno in piazza Vittorio Emanuele II. Le luminarie in centro saranno competenza dell’associazione Centro Città, come negli ultimi anni, che si occupa di recuperare anche i fondi dai commercianti del centro. Che, ovviamente, non hanno una capacità di spesa considerevole.

Parte delle luminarie, tuttavia, saranno di competenza del Comune. Come, ad esempio, l’illuminazione albero in piazza.

Ascom e Confesercenti quest’anno lavoreranno in team per l’animazione del centro, ma nulla trapela sul tipo di addobbi e animazione che hanno in mente di fare. Anche perché niente voli pindarici se prima non c’è l’impegno di spesa ufficiale del Comune.

Sempre secondo indiscrezioni, l’idea di Asm Set, quest’anno, sarebbe quella di alimentare l’albero della piazza con biciclette.

Manca “solo”, il Comune all’appello.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl