you reporter

La vostra Voce

A spasso tra i bar cavarzerani

Dal Bar Katia al Gallery Art Caffè, passando per l'osteria Al Ponte fino a San Pietro, al Bar da Georgi

Il lungo viaggio tra i bar del comune di Cavarzere prosegue grazie all'iniziativa "La vostra Voce". Ieri mattina tappa in quattro locali diversi tra loro, ma proprio per questo significativi per un territorio così esteso come quello del comune di Cavarzere.

Al "Bar Katia" c'è la titolare, dalla quale il locale ha preso il nome, che da 23 anni ormai è dietro al bancone. "Per fortuna che lavoro da sola e il bar è mio, altrimenti le tasse ti metterebbero in ginocchio" l'amara riflessione di Katia. Un concetto sul quale concordano anche Mirco e Monica del Gallery Art Caffè, in piazza del Donatore: "Si incassa di più rispetto al passato ma per colpa delle tasse rimane molto meno: così si vive male".

Passando l'Adige, di fronte all'ex zuccherificio Montesi, in via Cavour, c'è Stefano, gestore dell'osteria "Al Ponte". "I tempi sono cambiati come la mentalità della gente e il loro stile di vita: una volta bastava entrare in un bar per trovarsi tutti insieme, oggi solo coi telefonini". Passando il ponte e proseguendo a destra si raggiungono Boscochiaro e poi San Gaetano. Tagliando a destra, superando il Gorzone, si arriva a San Pietro dove, al distributore, c'è il "Bar da Georgi". Il sorriso di Georgi e quello della collega Sara è accogliente. "Dopo dieci anni ho deciso di mettermi in proprio, e non tornerei più indietro" le parole di Georgi. Mentre Sara, guardando da dietro il bancone, ricorda come da bambina, mentre lo costruivano, disse: "Un giorno lavorerò lì". 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl