you reporter

Cavarzere

Quattro panchine anti-violenza

Ciclo di incontri e iniziative per sensibilizzare la popolazione sull’argomento. E gli uomini dello Spi-Cgil fanno il sit-in.

Quattro panchine anti-violenza

Una giornata contro la violenza sulle donne. E’ stata presentata ieri, nella sala consiliare di palazzo Barbiani, l’iniziativa fissata per lunedì 25 novembre, giornata dedicata alla lotta contro la violenza sulle donne.

Numerosi appuntamenti in programma, tra cui un convegno incentrato sul tema, la proiezione di un film, l’inaugurazione della panchina dedicata a Maila e continua la collaborazione con i ragazzi della scuola medie, che coloreranno altre quattro panchine. Il sindaco di Cavarzere Henri Tommasi ha elencato gli incontri in programma sul tema.

Il calendario degli eventi avrà inizio sabato 23 alle 16.30, a palazzo Danielato, con un convegno a scopo informativo sul tema. Senza dimenticare il progetto che porterà i ragazzi a dipingere altre quattro panchine contro la violenza, un percorso voluto dall’amministrazione e dagli insegnanti per sensibilizzare fin dalla giovane età contro la violenza di genere.

Sabato 23, inoltre, prima del convegno, l’inaugurazione della mostra del lavoro di ricerca fatto dai ragazzi della scuola sullo stesso argomento. La mostra rimarrà aperta fino al 28 novembre. Domenica 24, alle 18, al teatro Tullio Serafin, è prevista la proiezione di un film in ricordo di tutte le donne vittime di violenza: “Finché il destino non ci separi”, girato da Anita Gallimberti. E’ la storia di sei donne che si dopo dieci anni si ritrovano, e raccontano le loro vicende, quali violenza, bullismo, malattia, disabilità. Questi i vari temi di discussione che riguarderanno la produzione cinematografica.

Per lunedì 25 alle 10.30 inoltre è programmata l’inaugurazione della panchina per Maila, in via Tullio Serafin, dove si terrà l’esibizione musicale degli allievi della scuola media Aldo Cappon. Altri due incontri in programma: giovedì 21 alle 17 a palazzo Danielato si parlerà di abuso sessuale e di disturbo del pavimento pelvico; venerdì 22 invece, il gazebo del gruppo “25 novembre” in piazza; e un sit-in indetto dal gruppo tutto al maschile dello Spi-Cgil di Cavarzere. “Un segnale che ci incoraggia”, commenta Floriana Nicolè, dell’Auser.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl